Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Rapporti sulla base delle esperienze

La candidatura di Monaco per il 2018 è stata decisa nel novembre 2007, senza alcuna discussione e partecipazione dei cittadini, con le deliberazioni, quasi senza voti contrari, del Consiglio comunale di Monaco, del Consiglio comunale di Garmisch-Partenkirchens e della Giunta distrettuale del Berchtesgadener Land. La partecipazione dei cittadini non è stata espressamente prevista...Ulteriori informazioni »

Il Governo dei Grigioni ha voluto affrontare la questione di principio sui Giochi olimpici invernali “St. Moritz 2022” con una consultazione popolare su base cantonale, mentre le autorità comunali di St. Moritz e Davos hanno fatto svolgere parallelamente un referendum comunale...Ulteriori informazioni »

Il Comitato francese del CIO (Comitato Olimpico Internazionale) decise di presentare una candidatura per i Giochi olimpici del 2018. Annecy venne scelta tra diverse città...Ulteriori informazioni »

I Giochi olimpici invernali 2010 di Vancouver, a conti fatti, sono costati da sette a otto miliardi di dollari canadesi anziché i due preventivati. Per decenni i canadesi dovranno ora rimborsare il debito con i relativi interessi – e tutto per 17 giorni di baldoria olimpica...Ulteriori informazioni »

I giochi Olimpici di Torino 2006 furono fortemente voluti dall’allora presidente della FIAT Gianni Agnelli che fece valere le sue influenze internazionali affinché il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) scegliesse la città piemontese...Ulteriori informazioni »

Su iniziativa della Camera di commercio di Salisburgo e su pressione delle grandi società funiviarie, il Land di Salisburgo finanziò uno studio di fattibilità per una candidatura alle Olimpiadi invernali 2006...Ulteriori informazioni »