Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Le Alpi: ambiente naturale per lupi, linci e castori

(c) Rainer Kühnis

Il castoro e la lince sono tornati nel Liechtenstein. Un branco di lupi vive nell’area vicina. Il grande roditore e i predatori erano estinti da tempo su tutto il territorio.

Ora incappano in un paesaggio coltivato e intensamente sfruttato. Perché la convivenza fra l’uomo e queste specie di ritorno possa riuscire, c’è bisogno di norme di legge e piani di gestione. La CIPRA Liechtenstein interviene proprio qui. I roditori e i grandi predatori attraversano anche i confini nazionali. Per questa ragione l’articolo 3 del Protocollo Protezione della natura della Convenzione delle Alpi chiede di coordinare le norme di legge e i piani di attuazione con i paesi confinanti «in quanto ciò risulti necessario e funzionale». Per quanto concerne i grandi predatori, il Liechtenstein si è attivato anche nella piattaforma «Grandi predatori, ungulati selvatici e società» della Convenzione delle Alpi. Le norme di legge in vigore e i regolamenti vengono adattati a quelli dei paesi confinanti, considerando che il lupo necessita di territori ampi che vanno ben oltre i confini nazionali. Diversa è la situazione del castoro: nel Liechtenstein questo grande promotore della biodiversità non gode ancora di una protezione comparabile con quella dei paesi vicini.
La CIPRA Liechtenstein pone le sue speranze nell’articolo 7 del Protocollo Protezione della natura, che prescrive misure per la protezione della natura e la tutela del paesaggio. In questo senso, nel 1996 la legge del Liechtenstein sulla protezione della natura è stata emendata, inserendo l’obbligo di creare un piano di sviluppo della natura e del paesaggio. Questo piano non è ancora stato attuato. Nell’ambito della consultazione pubblica sulla revisione della legge, la CIPRA Liechtenstein si è impegnata affinché la protezione per legge di queste specie di ritorno sia migliorata e sia prescritta la creazione di piani che facilitino la convivenza.  

www.cipra.li

Fonte: Relazione annuale 2015, CIPRA International, http://www.cipra.org/relazione-annuale

archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter