Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Brennero: enorme parco eolico anziché efficienza energetica

Parco eolico del Sattelberg

Parco eolico del Sattelberg: dietro al progetto ci sono considerevoli interessi economici. Un'efficace politica per il clima richiede una ben altra impostazione, sostiene Andreas Riedl della CIPRA Sudtirolo. © Paul-Georg Meister / pixelio.de

Ora verrà dunque costruito, il parco eolico più alto delle Alpi al Passo del Brennero. E questo nonostante i progetti non abbiano superato la valutazione di impatto ambientale (VIA).
Inizialmente era prevista l'installazione di 22 torri eoliche alte quasi 100 metri sul monte Sattelberg/I e altre nove al passo Sandjoch/I. Entrambe le installazioni eoliche dovrebbero essere costruite al di sopra dei 2000 metri e per entrambe la VIA ha avuto un esito negativo: gli impianti avrebbero conseguenze di rilievo per il paesaggio e per molti uccelli migratori. Il progetto del passo Sandjoch non verrà pertanto realizzato, si costruirà invece quello sul Sattelberg, seppur sottoponendolo ad alcune condizioni di salvaguardia ambientale, tra cui la rinuncia a tre torri eoliche. Le associazioni per la protezione dell'ambiente e della montagna si esprimono criticamente, sostenendo che l'esclusione di un progetto non rende l'altro più compatibile. Stanno pertanto valutando l'opportunità di un ricorso al TAR.
Il parco eolico inizialmente previsto avrebbe prodotto 100 milioni di kilowattora all'anno, pari a circa l'1,6% della produzione elettrica del Sudtirolo. Il consumo di energia elettrica nella Provincia di Bolzano aumenta invece di 80 milioni di kilowattora all'anno.
Fonte e ulteriori informazioni: http://unsersattelberg.wordpress.com (de), www.tiroler-umweltanwaltschaft.gv.at (de), www.tirol.gv.at/kundmachungen/kundmachung (de), www.leitwind.com/Home (de)
archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter