Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Aree protette alpine: una nuova istituzione internazionale a Chambéry

Il 10 luglio 2006 l'amministrazione della Rete delle aree protette alpine (ALPARC) è stata trasferita dal Governo francese al Segretariato permanente della Convenzione delle Alpi. Nel corso di una cerimonia a Chambéry Nelly Olin, Ministra francese per l'ambiente e lo sviluppo sostenibile, ha suggellato questo passo, che era già stato deciso nel 2004 dalla Conferenza dei ministri della Convenzione delle Alpi.
Il presidente del Comitato pilota internazionale della Rete ALPARC Michael Vogel e Ruggero Schleicher-Tappeser, Segretario generale della Convenzione delle Alpi, descrivono questo passo come uno sviluppo verso una costruzione internazionale che fa ben sperare per un rafforzamento di ALPARC. Secondo i partecipanti altri vantaggi derivano in particolare dalla possibilità di coordinare meglio le attività concrete.Con la recente riorganizzazione, la nuova amministrazione di ALPARC, anche chiamata "Task Force ALPARC", è stata aggregata al Segretariato permanente della Convenzione delle Alpi con sede a Innsbruck/A. Essa si è insediata nei locali nella nuova "Casa dei parchi e delle montagne" a Chambéry/F. Tra i suoi compiti rientrano in particolare lo svolgimento di progetti internazionali per la conservazione della fauna, della flora e degli habitat alpini, la promozione dei prodotti regionali delle aree protette e di un turismo sostenibile, con la partecipazione di progetti locali e regionali. In questo contesto ALPARC ha ricevuto l'incarico di creare un consorzio ecologico transfrontaliero che consenta di realizzare una rete ininterrotta di corridoi ecologici nelle Alpi.
Il suo nucleo è costituito dalla Rete delle aree protette alpine già esistente, che è stata istituita nel 1995 dalla Francia con il sostegno della Slovenia e che riunisce più di 800 aree protette di grandi dimensioni delle Alpi. Poco prima dell'inizio del suo biennio alla Presidenza della Convenzione delle Alpi nel novembre prossimo, la Francia ha finanziato questa istituzione da cui si attendono nuovi impulsi per la concreta attuazione della Convenzione.
Fonti e info: www.alparc.org (de/fr/it/sl/en), www.mountains2b.com/211-Aktuelles_News (de)
archiviato sotto: ,
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter