Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Iniziative civiche scendono in campo per il protocollo Trasporti

Nel Convegno annuale di Salisburgo hanno preso la parola anche tre iniziative impegnate, a diverso livello, per l'attuazione del protocollo Trasporti.
In Austria l'iniziativa civica Transitforum Austria (tfA) si impegna per la riduzione dell'impatto del traffico di transito nel territorio alpino. Organizza campagne di informazione, dimostrazioni e blocchi stradali, con l'obiettivo di mobilitare la popolazione, affinché essa si renda attiva per la protezione del proprio spazio vitale e faccia pressione sulla politica. Durante l'escursione, il gruppo locale di Zederhaus ha informato i partecipanti al convegno sulla situazione di grave impatto lungo l'autostrada dei Tauri. Nel corso della successiva tavola rotonda, Fritz Gurgiser, rappresentante di tfA, ha richiesto che il problema del transito venga affrontato e risolto nel punto in cui viene generato e non dove si manifestano i danni irreparabili e persistenti. Ulteriori informazioni all'indirizzo www.transitforum.at/.


In Svizzera l'Iniziativa delle Alpi, che nel 1994 è riuscita ad ottenere l'inserimento di un articolo per la protezione delle Alpi nella Costituzione federale svizzera, si impegna ora a livello politico affinché la Federazione adotti provvedimenti concreti per il trasferimento del trasporto merci di lunga percorrenza su rotaia. Il suo presidente Fabio Pedrina ha presentato al convegno una delle iniziative dell'associazione: la borsa dei transiti alpini. Essa consiste nel mettere all'asta tramite Internet un numero prestabilito di transiti attraverso le Alpi. Il numero viene stabilito tenendo conto della sicurezza (rischio di incidenti) e di criteri ambientali (protezione dell'ecosistema alpino e della popolazione residente). Oltre ad evitare il congestionamento del traffico, si potrebbe così ottenere un'efficiente riduzione del traffico pesante con strumenti di mercato. Ulteriori informazioni all'indirizzo http://alpeninitiative.ch.


Il Forum interregionale per lo sviluppo sostenibile TRANSFORM si impegna in favore dell'attuazione transfrontaliera della Convenzione delle Alpi nella regione del Reno alpino (Austria/Liechtenstein/Svizzera). Nel suo intervento il presidente austriaco Andreas Postner ha chiesto un maggior coinvolgimento degli aspetti economici nella futura politica dei trasporti. Egli ha infatti messo in evidenza che i tempi di ammortamento dei progetti di infrastrutture stradali previsti nella Valle del Reno sono stimabili in almeno 50 anni. In quell'epoca, tuttavia, secondo autorevoli analisi scientifiche, oltre ai debiti, saranno estinte anche le riserve di combustibili fossili. Si tratta quindi di un forte investimento per una tecnologia di trasporto che non ha futuro! Ulteriori informazioni presso Andreas Postner (archipost@aon.at).
Fonte : CIPRA-Info 70 www.cipra.org/it/alpmedia/pubblicazioni/698
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter