Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Innovazioni e strade sbagliate

19/08/2021
Voli in elicottero e vino bianco australiano da una parte, un ecomuseo e smartphone riciclati dall’altra: i riconoscimenti positivi e negativi delle organizzazioni ambientali indicano la strada verso un futuro più sostenibile.
Image caption:
Riparare e rivendere smartphone: un’idea commerciale tanto semplice quanto sostenibile. (c) Revendo AG

Promuovere progetti esemplari e denunciare abusi e casi di mala gestione: questo è lo scopo della Carovana delle Alpi, un’iniziativa annuale dell’associazione ambientalista italiana Legambiente. Voli in elicottero a fini turistici o una croce alta 18 metri installata su una cima a fini commerciali – anche quest’anno non mancano le azioni dannose per l’ambiente. Allo stesso tempo Legambiente ha assegnato numerose Bandiere Verdi a progetti innovativi di alta qualità ecologica e culturale nelle Alpi italiane, come un parco naturale impegnato nella riqualificazione dell’ecosistema fluviale, la conversione di un’area agricola di tipo intensivo in biotopo e un ecomuseo che promuove il turismo dolce. Vanda Bonardo, responsabile Alpi di Legambiente e presidente della CIPRA Italia, afferma: “Con le 18 Bandiere Verdi di quest’anno sono state premiate un totale di 226 innovazioni locali che indicano la strada per la transizione ecologica. Questi buoni esempi ci mostrano che le Alpi possono assumere un nuovo ruolo centrale in questo processo”.

Sasso del Diavolo e Cristallo di rocca

Anche l’organizzazione svizzera Iniziativa delle Alpi assegna ogni anno riconoscimenti positivi e negativi nel quadro dei trasporti. I candidati di quest’anno per il “Sasso del Diavolo” sono: sale dell’Himalaya proveniente dal Pakistan, pannelli in legno dalla Slovenia e vino bianco dal sud dell’Australia. Le emissioni di CO2 si ridurrebbero a una frazione se si acquistassero alternative regionali a questi prodotti. Tra i candidati per il “Cristallo di rocca” 2021 c’è la società svizzera Revendo. Compra vecchi computer portatili e smartphone, li ripara e li rimette in circolazione. Anche “Mein Küchenchef”, il primo ristorante svizzero contro lo spreco di cibo, e la Kernser Edelpilze GmbH si sono fatti notare positivamente. Quest’ultima coltiva in Svizzera funghi pregiati come lo shiitake, il cardoncello e il nameko in modo biologico e rispettoso delle risorse.

 

Fonti e ulteriori informazioni:

www.legambiente.it/campagna/carovana-delle-alpi/ (it), www.alpeninitiative.ch/teufelsstein-bergkristall-2021/ (de, fr, it)