Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

I giovani chiedono un Alpenticket rispettoso del clima

Un ticket per le Alpi: la Consulta dei giovani della CIPRA si impegna a favore della mobilità sostenibile. (c) Caroline Begle, CIPRA International

Prezzi elevati, lunghi tempi di viaggio, sistemi di prenotazione complessi: un’indagine su scala alpina condotta dalla Consulta dei giovani della CIPRA dimostra che i viaggi sostenibili nelle Alpi devono diventare più attraenti.

“Vogliamo rendere i viaggi nelle Alpi più semplici, più sostenibili e più attraenti per i giovani”, afferma Karin Augsburger dal Liechtenstein, riassumendo la visione della Consulta dei giovani della CIPRA. A tal fine lei e gli altri membri hanno elaborato l’idea di un biglietto per tutto l’arco alpino (AlpTick). Per sette giorni al mese i giovani adulti di età compresa tra i 15 e i 29 anni potranno viaggiare in treno, autobus e altri mezzi di trasporto pubblico in tutta la regione alpina. Per rendere il biglietto accessibile ad un pubblico giovane il costo non dovrebbe superare i 144 euro.

Mediante un sondaggio sull’AlpTick, la Consulta dei giovani della CIPRA ha ora ricevuto un feedback da un pubblico giovane e alpino. Il 95% del totale dei 264 partecipanti sarebbe interessato ad utilizzare l’AlpTick per le proprie vacanze nelle Alpi. Ciò rappresenta una notevole differenza rispetto all’attuale comportamento di viaggio: più di un terzo degli intervistati farebbe attualmente ricorso all’auto privata per una vacanza nelle Alpi, anche se più di tre quarti cerca un mezzo di trasporto sostenibile per organizzare il proprio viaggio.

Rendere più agevoli i viaggi sostenibili

Dall’indagine non rappresentativa è anche emerso che i giovani sono poco propensi ad accettare prezzi elevati, lunghi tempi di viaggio e sistemi di prenotazione dei biglietti complessi per i diversi mezzi di trasporto e i viaggi transfrontalieri. Le alternative rispettose del clima devono quindi essere competitive, attraenti e facilmente accessibili. La tedesca Luisa Deubzer, membro della Consulta dei giovani della CIPRA, è convinta: “Un biglietto alpino economico e transfrontaliero sarebbe un enorme passo avanti verso un viaggio rispettoso del clima”.

Con il progetto Youth Alpine Interrail, un primo importante passo in questa direzione è già stato compiuto con il sostegno delle parti contraenti della Convenzione delle Alpi. Per fare di AlpTick una realtà durante tutto l'anno, la Giunta dei giovani della CIPRA e la CIPRA International rimangono impegnati a raggiungere questo obiettivo.

Per procedere alla realizzazione dell’AlpTick, il 9 dicembre 2020 la Consulta dei giovani della CIPRA organizza un workshop in rete nell’ambito della “SettimanaAlpina Intermezzo”. Il workshop si svolgerà online ed è rivolto alle aziende di trasporto nazionali e regionali e ai rappresentanti statali e regionali dei Paesi alpini. Insieme a tutti loro, la Consulta dei giovani della CIPRA si propone di affrontare le sfide e i prossimi passi per concretizzare l’Alptick.

Ulteriori informazioni e registrazione all'Intermezzo SettimanaAlpina 2020 

 

Fonti e ulteriori informazioni:

AlpTick (progetto in corso)

Risultati del sondaggio Alptick (en)