Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Giovani idee

Un laboratorio vivo: al workshop finale di "Living Labs" a Schaan, i partecipanti di tutti i paesi alpini discutono di paesaggio. (c) CIPRA Internazionale

Che cosa si prospetta per il futuro delle regioni di montagna? Nell’ambito del progetto CIPRA “Living Labs”, giovani di tutti i Paesi alpini hanno cercato risposte – nel corso di escursioni, durante workshop e discussioni sul tema del paesaggio.

Un pezzo di legno bruciacchiato da un Falò delle Alpi, una pietra levigata del Reno, un fiore essiccato di un prato alpino: i partecipanti hanno riprodotto il proprio paesaggio alpino su una mappa utilizzando oggetti provenienti dai loro Paesi di origine. Questa immagine ha aperto l’evento conclusivo del progetto “Living Labs” a Schaan dal 20 al 22 settembre 2019. Giovani adulti provenienti da tutti i Paesi alpini hanno discusso il futuro del paesaggio alpino con esperti di paesaggio e rappresentanti della CIPRA, quindi hanno presentato i risultati dei loro progetti nazionali.

Un falò come segnale per la protezione delle Alpi in Slovenia, un viaggio con i mezzi pubblici attraverso la Baviera, scenari futuri per la regione montana del Liechtenstein: il primo giorno i partecipanti hanno presentato le loro azioni ed eventi con i quali si sono concentrati sul paesaggio alpino nei loro Paesi di origine. Nel secondo giorno, durante un’escursione hanno avuto modo di conoscere diversi progetti di sviluppo territoriale in Liechtenstein. Nel corso di una passeggiata con l’associazione ELF hanno appreso gli elementi principali dello sviluppo del comune di Schaan.

Al World Cafè conclusivo, i partecipanti hanno discusso su questioni scottanti relative al paesaggio alpino. “È impressionante venire in contatto con la passione dei giovani dell’arco alpino e cercare insieme soluzioni ecologicamente sensate. Tanta disponibilità a impegnarsi e tanta gioia sono un buon segnale per il futuro delle Alpi”, di questo è convinto Kaspar Schuler, codirettore della CIPRA International.

Il progetto biennale “Living Labs” è stato cofinanziato da ERASMUS+, dalla Fondazione Natum e da Ivoclar Vivadent AG.

Ulteriori dettagli, il programma e le foto sono disponibili al seguente indirizzo: www.cipra.org/it/cipra/internazionale/progetti/in-corso/living-labs