Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Punto di vista: Codeterminazione della politica alpina europea

Jean Horgues-Debat, Presidente della CIPRA Francia © Maya Mathias, CIPRA International

Il 4 aprile 2019 la Francia assumerà la Presidenza della Convenzione delle Alpi per due anni, a ciò farà seguito nel 2020 la Presidenza della strategia europea per lo spazio alpino. Questo rappresenta per la Francia l’opportunità per assumere un ruolo più incisivo nella definizione e nell’attuazione della politica europea, afferma Jean Horgues-Debat, presidente della CIPRA Francia.

Il 27 settembre 2017, il presidente francese Emmanuel Macron ha pronunciato un discorso ambizioso sull’integrazione europea. Ha individuato una serie di settori in cui l’Europa deve svolgere un ruolo di primo piano: la questione dei rifugiati, la protezione dell’ambiente, i nostri paesaggi e la nostra cultura.

A questo proposito, la simultanea presidenza della Convenzione delle Alpi nel 2019 e 2020 e della Strategia europea per lo Spazio Alpino nel 2020 offre l’opportunità di rafforzare significativamente la posizione della Francia nella definizione della politica europea per le Alpi.

Le regioni alpine francesi sono ricche di iniziative che promuovono uno sviluppo sociale ed economico rispettoso dell’ambiente. Tali iniziative meritano maggiore riconoscimento e sostegno rispetto al passato e, nell’ambito della cooperazione, anche altri Paesi dello spazio alpino dovrebbero poter beneficiare di queste esperienze. La SettimanaAlpina segna la fine della Presidenza attuale. Attori di tutto lo spazio alpino si riuniranno e tale occasione costituirà una buona opportunità per dare riconoscimento e visibilità a questi progetti.

Gli organizzatori della SettimanaAlpina, tra i quali anche la CIPRA, attendono da tempo maggiori informazioni sulle scelte della Presidenza francese e sulle risorse messe a disposizione per questo importante evento. In una recente lettera alla CIPRA Francia e alle organizzazioni partner della SettimanaAlpina, François de Rugy, ministro francese della transizione ecologica e solidale, ha espresso il desiderio di collegare la SettimanaAlpina con la Conferenza dei ministri in Francia alla fine del 2020 o all’inizio del2021. Infin dei conti questo è il primo segno di impegno, pochi giorni prima che la Francia assuma la Presidenza della Convenzione delle Alpi. Con sufficienti risorse e la giusta dose di entusiasmo, la doppia presidenza francese può fare molto, nelle Alpi e al di fuori di esse, e mostrare all’Europa quali forze devono essere mobilitate in collaborazione con la società civile.