Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Sfruttamento idroelettrico contro tutela delle acque

I progetti idroelettrici che interessano le aree di pregio naturalistico sono riportati sulla carta con un punto rosso.

I progetti idroelettrici che interessano le aree di pregio naturalistico sono riportati sulla carta con un punto rosso. © Umweltdachverband 2010

L’associazione ambientalista austriaca Umweltdachverband (UWD) ha presentato l’elenco finora più completo di progetti idroelettrici in fase di approvazione o già in costruzione. I progetti vengono costantemente aggiornati, aggiunti all’elenco e riportati su una carta consultabile su Internet.
Si tratta di 147 progetti, 47 dei quali già in fase di realizzazione e i restanti 100 in progettazione. Questi ultimi si suddividono a loro volta in 67 progetti di nuova costruzione e 33 potenziamenti di impianti esistenti. Molti di questi progetti interessano aree protette o tratti fluviali ecologicamente pregiati. Secondo l’UWD, la realizzazione dei progetti, con l’obiettivo di incrementare la produzione idroelettrica, provocherebbe solo la distruzione di pregiati ambienti naturali senza raggiungere gli obiettivi principali di una politica energetica sostenibile: non ne conseguirebbe infatti la sicurezza dell’approvvigionamento di energia, ma solo un aumento degli utili del settore energetico. Con ciò le disposizioni per la tutela delle acque, sia la direttiva quadro sulle acque sia il Piano nazionale di gestione delle risorse idriche, verrebbero semplicemente «eluse» in nome dell’interesse pubblico. Successivamente alla pubblicazione dell’elenco alla fine di marzo, si sono già aggiunti nuovi progetti. Soprattutto nei Länder di Stiria e Carinzia, si moltiplicano le richieste per progetti di piccole centraline idroelettriche.
Il comunicato stampa e ulteriori informazioni sono disponibili su www.umweltdachverband.at/presse (de).