Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

“Restiamo a terra”

“Restiamo a terra – 2020 senza voli” (c) CIPRA International

Alla scoperta delle Alpi in treno: per i partecipanti al “Youth Alpine Interrail” il viaggio senza volo è un’avventura ricca e sfaccettata.

Viaggiare in modo sostenibile. Un concetto che l’anno scorso è stato vissuto concretamente dai partecipanti al “Youth Alpine Interrail” – Yoalin in breve. Lo scorso dicembre a Lubiana hanno discusso le loro esperienze, idee e proposte per una mobilità sostenibile con Marko Maver, il segretario di Stato del Ministero dell’ambiente e della pianificazione territoriale della Slovenia. Un auspicio della delegazione di 16 membri è stato, ad esempio, un biglietto ferroviario valido per tutte le regioni alpine.

Alcuni dei partecipanti a Yoalin sono critici anche per il 2020 e quindi si asterranno dal viaggiare in aereo. Un volo da Lubiana a Zurigo provoca emissioni di CO2 pari a 83,68 kg, quattro volte le emissioni di un viaggio in treno. Jonas Sonnenschein, coordinatore della campagna “Restiamo a terra – 2020 senza voli” presso l’ONG slovena Umanotera, afferma: “I viaggi aerei spesso costano poco e quindi inducono le persone a fare brevi viaggi nel fine settimana. Per molte persone, il viaggio aereo è diventato qualcosa di irrinunciabile”.

Eppure gli Yoalins hanno dimostrato che non è necessario volare per vivere un viaggio straordinario, come dimostrano le relazioni e le foto presentate al concorso. “Sono gli incontri personali a fare del viaggio slow un’esperienza unica”. Nel viaggio senza volo il percorso diventa parte dell’avventura. “Questo ci ha permesso di conoscere gli abitanti delle Alpi con le loro storie di vita e di raccogliere molte più esperienze”, riferisce Karin Augsburger, membro della Consulta dei giovani della CIPRA (CYC). Due terzi dei partecipanti a Yoalin affermano che Youth Alpine Interrail ha avuto un forte impatto sui loro comportamenti di mobilità. Il movimento di chi rinuncia al volo è quindi in continua crescita.

Il progetto Youth Alpine Interrail della Consulta dei giovani della CIPRA (CYC) e della CIPRA International offre a 100 giovani la possibilità di esplorare le Alpi in treno. Come nel 2018 e nel 2019, il progetto sarà realizzato anche quest’anno. Le edizioni 2018 e 2019 sono state sostenute finanziariamente dall’Ufficio federale svizzero per lo sviluppo del territorio, dalla Fondazione RHW, dal Ministero austriaco per la sostenibilità e il turismo, dall’Ufficio per l’ambiente del Liechtenstein e dal Ministero federale tedesco per l’ambiente, la protezione della natura e la sicurezza nucleare.

 

Link di approfondimento:

www.energie-umwelt.ch/haus/oeffentlicher-verkehr-mobilitaet/mobility-impact (de, fr), http://yoalin.org/ (en), www.umanotera.org/kaj-delamo/trajne-vsebine-projekti-kampanje/leto-brez-leta-2020/ (sl)