Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

La Valle di Susa/I si mobilita contro l'inizio dei lavori della TAV Torino-Lione

Nella mobilitazione per opporsi all'inizio dei lavori del collegamento ad alta velocità Torino-Lione, lunedì 31 ottobre la popolazione della Valle di Susa, tra cui sindaci e amministratori pubblici, ha fronteggiato oltre 900 tra carabinieri e poliziotti in assetto antisommossa.
Solo con un blitz notturno - probabilmente illegale secondo Legambiente - il Ministro dei Trasporti Lunardi ha ottenuto la recinzione di alcuni terreni interessati alle indagini geologiche per la TAV Torino-Lione.
La cittadinanza della valle pretende legittime garanzie sull'impatto delle opere e chiede di rimettere in discussione la priorità di un progetto il cui costo previsto ammonta ad oltre 15 miliardi di Euro. La linea ad alta velocità, che non sarà realizzata prima del 2018, è considerata devastante dal punto di vista ambientale, costosa per le casse dello stato e inadeguata a risolvere i problemi di trasporto. Info e foto: www.legambientevalsusa.it (it)