Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Good Practice

Dal coworking al sentiero didattico sul clima

Nei Mountain Coworking Spaces gli ospiti possono approfittare tutto l’anno della variegata offerta turistica della Bassa Engadina. © miaEngiadina

La Bassa Engadina in Svizzera mostra come una valle alpina possa sviluppare nuove strategie per un turismo sostenibile.

“La Bassa Engadina è un luogo autentico e incontaminato, si viene qui in cerca di tranquillità e per inseguire pensieri creativi e innovativi”, dice Jon Erni, fondatore dell’iniziativa “MiaEngiadina”, descrivendo l’Engiadina Bassa, come viene chiamata in romancio. Lo stesso Erni è cresciuto a Scuol, in Bassa Engadina, vicino all’area delle tre frontiere compresa tra Italia, Austria e Svizzera, tra l’Inn e i contrafforti delle Alpi Retiche. Il suo attaccamento alla Bassa Engadina è stato lo stimolo per Erni per creare “miaEngiadina”, un luogo di ritiro e di ispirazione per persone che vogliono lavorare lontano dalla routine del lavoro d’ufficio.

Negli spazi di coworking Mountain Coworking Spaces, come il villaggio di Ftan o il centro di incontro InnHub nel villaggio di La Punt, che sarà inaugurato nel 2022, gli ospiti possono creare idee insieme. Gli spazi sono utilizzati anche nei mesi autunnali, quando la Bassa Engadina attira meno turisti. All’inizio del progetto gli scettici erano numerosi, ma nel frattempo le cose sono cambiate. “Ora sento il grande sostegno della popolazione”, afferma Erni.

I turisti che si incamminano con le cuffie in testa verso la collina della chiesa di Munt Baseglia a Scuol possono seguire l’audiopercorso sul clima “myclimate Audio Adventure”, disponibile come applicazione mobile per smartphone. Durante un’escursione di due ore attraverso Scuol, oltre l’Inn fino a Nairs e ritorno si possono ascoltare spiegazioni su tre diverse storie sulla regione. “In qualità di regione montana circondata dalla natura e nel Parco nazionale svizzero, è stato molto importante per noi lavorare fin dall’inizio per la conservazione di questo bene”, spiega Madeleine Papst, responsabile del dipartimento media dell’organizzazione turistica “Engadin Scuol Samnaun Val Müstair”. Le basi sono state gettate dalla Bassa Engadina in collaborazione con la Scuola universitaria professionale di Lucerna e altre quattro destinazioni turistiche con una linea guida sviluppata congiuntamente per la commercializzazione e lo sviluppo di offerte di vacanze sostenibili. Gli spazi di coworking e il sentiero didattico sul clima sono un esempio di offerte in questa direzione.

 

Maggiori informazioni su:

www.miaengiadina.ch (de)

www.scuol-zernez.engadin.com (de, en)

 

Download Linee guida sul Turismo sostenibile:

www.hslu.ch/de-ch/wirtschaft/institute/itw/tourismus/tourismus-und-nachhaltige-entwicklung/projekt-nachhaltige-tourismusangebote/ (de)

Schede informative

Cosa: Mountain Coworking Spaces, InnHub La Punt, potenziamento della fibra ottica

Chi: “miaEngiadina”

Dove: Engadina/CH

Quando: dal 2017

Come: Distanza dai centri economici, migrazione dei giovani, perdita di posti di lavoro e quindi maggiore dipendenza dal turismo – per contrastare queste sfide in una regione periferica, è stato lanciato il progetto “miaEngiadina”. Offre un luogo di ispirazione e di ritiro per le organizzazioni e i pensatori, offrendo posti di lavoro temporanei. Nel 2015 l’iniziativa “miaEngiadina” ha inserito nella propria Carta quattro dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU

Trasferibilità: Su tutto l’arco alpino, il team di “miaEngiadina” è disponibile a fornire informazioni. Per informazioni scrivere all’indirizzo info@miaEngiadina.ch o telefonare al numero +41815080505

 

Cosa: Linee guida per il turismo sostenibile, diversi progetti per la sostenibilità

Chi: Organizzazione turistica “Engadin Scuol Samnaun Val Müstair”

Dove: Engadina/CH

Quando: Dalla fondazione

Come: Diversi progetti per promuovere il turismo sostenibile. Nel 2011, la regione ha ricevuto il premio Milestone Award come regione modello per la sostenibilità.

Trasferibilità: Idee come il sentiero didattico sul clima sono concepibili in tutto l’arco alpino, le linee guida per un’offerta turistica sostenibile sono disponibile online.