Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Comunicato stampa

Youth Alpine Interrail: È partito il treno e torna nel 2020

© Caroline Begle

Con il progetto "Youth Alpine Interrail" della CIPRA, quest'estate 100 giovani hanno attraversato le Alpi nel rispetto dell'ambiente. Il 27 settembre 2019 la conclusione solenne stata celebrata a Berna/CH, dove i viaggiatori hanno lavorato insieme per sviluppare richieste per una mobilità alpina sostenibile.

Milena è partita a piedi dal rifugio Curò in Valbondione vicino a Bergamo/I. In treno ha attraversato le Alpi svizzere e austriache fino alla sua ex sede di studio a Monaco di Baviera e alle montagne dell’Alta Baviera, per poi proseguire con un’escursione nelle montagne slovene sui sentieri delle api. Marika e Alessia hanno seguito le orme di Heidi nei Grigioni, Bea ha partecipato allo sciopero per il clima a Losanna/CH, mentre Matevž ha scalato l’Aiguille du Midi/F alta 3 842 metri. Emanuele ha trascorso la notte in una malga con i pastori e ha assegnato il premio per la miglior toilette su treno nelle Alpi. Questa è solo una piccola selezione dei luoghi che 100 giovani provenienti da tutti i Paesi alpini hanno visitato quest’estate con il ticket “Youth Alpine Interrail”.

Richieste alla politica alpina

In occasione della chiusura congiunta di Berna/CH del 27 settembre si sono incontrati e non solo hanno parlato delle loro avventure, ma hanno anche scambiato opinioni sulle questioni e i problemi dei trasporti nei loro paesi e hanno formulato richieste. Tariffe più favorevoli per i trasporti pubblici, una maggiore frequenza di treni o autobus notturni, una tassa sulla benzina e un triplicamento della tassa per i voli nazionali, città senza auto o WiFi sui trasporti pubblici sono solo alcune delle formulazioni. Anche per la bicicletta sono state avanzate proposte per ampliare le piste ciclabili o migliorare il trasporto di biciclette sui treni. Molti volevano anche un biglietto alpino transfrontaliero. La CIPRA includerà le richieste nel suo lavoro politico e invita gli Ambasciatori di Yoalin a trasmetterle ai responsabili politici competenti nelle loro regioni e nei loro paesi.

Un clima di cambiamento

I giovani viaggiatori del progetto Youth Alpine Interrail hanno documentato le loro esperienze su Instagram e Facebook. Sono stati invitati a presentare le loro foto e le loro storie più belle ad un concorso: Le cinque migliori foto e racconti sono stati premiati alla cerimonia di chiusura del 27 settembre alla presenza di Regula Rytz, membro del Consiglio Nazionale Svizzero, presso il Museo Alpino della Svizzera a Berna. Una delegazione degli Yoalin ha inoltre partecipato allo sciopero internazionale sul clima che si è tenuto nella capitale svizzera il 28 settembre. La viaggiatrice Emily Rost è stata una delle relatrici e ha spiegato ai 100.000 dimostranti: "Nelle Alpi, il trasporto merci e il turismo di massa optano per la strada invece del treno, mentre i trasporti sono responsabili del 30% delle emissioni di CO2 nell'UE. È quindi importante per il nostro futuro ripensare il modo in cui consumiamo e viaggiamo".

Dopo il successo delle due edizioni passate, la CIPRA, insieme ai partner del progetto sta preparando il terreno per lo Youth Alpine Interrail 2020.

Maggiori informazioni: www.yoalin.org

 

Per domande e informazioni rivolgersi a:

Magdalena Holzer, responsabile di progetto CIPRA Internazionale, +423 237 53 13,

Immagini

archiviato sotto:
Archivio Comunicati stampa

I comunicati stampa del 2009 e anteriori si trovano in “Archivio”.