Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Risultati 

81 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento









Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Nuova etichetta europea per centrali idroelettriche
In Austria il 70% dei tratti fluviali ha subito alterazioni ambientali e del regime fluviale per la realizzazione di impianti idroelettrici. E nei prossimi anni sono previste 160 nuove centrali. L'energia idroelettrica è la fonte rinnovabile più importante nelle Alpi, ma ha un notevole impatto sugli ecosistemi fluviali. Per cambiare tale situazione è stata sviluppata l'etichetta europea "CH2OICE" e in particolare per l'Austria l'"Ökomasterplan II".
Si trova in Notizie
Massello/I rinuncia allo sfruttamento idrico
La Provincia di Torino ha premiato il comune membro di Massello e altri 17 comuni montani che si sono impegnati nel salvaguardare la naturalità dei corsi d'acqua impegnandosi a non richiedere autorizzazioni per derivazioni idriche per centraline idroelettriche.
Si trova in Notizie
Energia idroelettrica: verso una maggiore regolamentazione del settore?
Nell'XI Conferenza delle Alpi i Ministri degli Stati alpini hanno approvato le "Linee guida comuni per l'uso del piccolo idroelettrico nella regione alpina". È così disponibile un elenco di criteri transnazionali che specifica quali stazioni sono adatte alle centrali idroelettriche e quali non lo sono. Anche in Tirolo/A, nel marzo 2011 è stato approvato un nuovo elenco di criteri per l'idroelettrico, che tuttavia viene respinto dalle associazioni ambientaliste.
Si trova in Notizie
Alpi ad alta tensione
La Germania ha recentemente deciso di abbandonare l'energia nucleare e così la Svizzera. L'Italia ha appena votato a larga maggioranza contro il nucleare e anche la maggioranza dei francesi vuole disattivare le centrali. Affinché questa svolta di politica energetica possa compiersi, c'è bisogno innanzitutto di un cambiamento sociale, ma occorre anche incrementare la produzione di energia verde. Ciò significa che le Alpi, il "castello d'acqua" che costituisce la riserva idrica d'Europa, sono destinate a diventare la "centrale elettrica d'Europa"?
Si trova in Notizie
La Valle dell'Isonzo finirà presto sott'acqua?
Il progetto è stato presentato poco prima della pausa estiva dal Ministero dell'economia sloveno: cinque centrali idroelettriche saranno costruite lungo il corso dell'Isonzo (Soča) e dei suoi affluenti Uccea (Ucja) e Idrijca.
Si trova in Notizie
Punto di vista della CIPRA: Idroelettrico: avanti a tutta!
L'Austria si dota di una "Check-list di criteri" che costituisce un valido strumento per la valutazione tecnica di progetti di centrali idroelettriche. Ciò conferisce trasparenza all'autorizzazione di nuovi progetti, ma non prevede alcuna tutela per i tratti fluviali intatti.
Si trova in Notizie
Alpi di Ötztal: una valle finisce sott'acqua?
I programmi della società idroelettrica Tiroler Wasserkraft AG nella valle del Kauner sono imponenti. Ma sono in palese violazione della normativa in materia di acqua. Le associazioni ambientaliste sono indignate.
Si trova in Notizie
Le Alpi - batteria d'Europa?
Nuove centrali di pompaggio: questa è la risposta degli Stati alpini alle sfide poste dalla transizione energetica. A farne le spese la tutela della natura e l'efficienza energetica.
Si trova in Notizie
Punto di vista della CIPRA: Fiumi senz'acqua.
Una campagna lanciata da Legambiente per monitorare fiumi e torrenti alpini e segnalare lo stato di degrado dovuto a prelievi idrici eccessivi.
Si trova in Notizie
Austria: avanti a tutta con le centrali idroelettriche
L'Austria ha rielaborato la normativa in materia di acqua: il settore idroelettrico ne esce rafforzato, la società civile resta fuori. La nuova legge facilità così la costruzione di impianti idroelettrici?
Si trova in Notizie