Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Pubblicazioni

Pianificazione territoriale e reti ecologiche nelle Alpi

Pianifi cazione territoriale
Anno di pubblicazione2010
Pubblicato daCIPRA Internationale Alpenschutzkommission
Internet: http://www.cipra.org
CoeditoreTask Force Protected Areas / Permanent Secretariat of the Alpine Convention, ISCAR, WWF European Alpine Programme
Luogo di pubblicazioneSchaan
Linguade, fr, it
Prezzogratuito
Pagina(e)2
DocumentazioniAltri
Per sostenere la messa in rete degli ambienti naturali a livello locale, anche l'Iniziativa Continuum Ecologico ha pubblicato una serie di undici schede informative. Sono dedicate ai principali settori nei quali è necessario un miglioramento della connettività ecologica - agricoltura e selvicoltura, gestione dell'acqua, caccia, pesca, pianificazione territoriale, trasporti, protezione della natura e turismo - e si rivolgono anche a comuni e a cittadine e cittadini. Le schede informative si propongono principalmente di spingere all'azione.
Uno sviluppo territoriale sostenibile presuppone che interessi sociali, economici, giuridici ed ecologici concernenti il territorio siano in sintonia. In molte valli alpine ben accessibili e dotate di infrastrutture la situazione è ben diversa. Qui sono soprattutto gli aspetti ecologici a essere trascurati. Nei fondovalle l'impatto antropico con l'uso intensivo del suolo, la sempre maggiore frammentazione insediativa e le infrastrutture dei trasporti, ha prodotto un frastagliamento del paesaggio e la perdita di habitat.
Pianificazione territoriale e reti ecologiche nelle Alpi (print version) — 4064Kb
Per sostenere la messa in rete degli ambienti naturali a livello locale, anche l'Iniziativa Continuum Ecologico ha pubblicato una serie di undici schede informative. Sono dedicate ai principali settori nei quali è necessario un miglioramento della connettività ecologica - agricoltura e selvicoltura, gestione dell'acqua, caccia, pesca, pianificazione territoriale, trasporti, protezione della natura e turismo - e si rivolgono anche a comuni e a cittadine e cittadini. Le schede informative si propongono principalmente di spingere all'azione.<br/>Uno sviluppo territoriale sostenibile presuppone che interessi sociali, economici, giuridici ed ecologici concernenti il territorio siano in sintonia. In molte valli alpine ben accessibili e dotate di infrastrutture la situazione è ben diversa. Qui sono soprattutto gli aspetti ecologici a essere trascurati. Nei fondovalle l'impatto antropico con l'uso intensivo del suolo, la sempre maggiore frammentazione insediativa e le infrastrutture dei trasporti, ha prodotto un frastagliamento del paesaggio e la perdita di habitat.
Pianificazione territoriale e reti ecologiche nelle Alpi — 311Kb
Per sostenere la messa in rete degli ambienti naturali a livello locale, anche l'Iniziativa Continuum Ecologico ha pubblicato una serie di undici schede informative. Sono dedicate ai principali settori nei quali è necessario un miglioramento della connettività ecologica - agricoltura e selvicoltura, gestione dell'acqua, caccia, pesca, pianificazione territoriale, trasporti, protezione della natura e turismo - e si rivolgono anche a comuni e a cittadine e cittadini. Le schede informative si propongono principalmente di spingere all'azione.<br/>Uno sviluppo territoriale sostenibile presuppone che interessi sociali, economici, giuridici ed ecologici concernenti il territorio siano in sintonia. In molte valli alpine ben accessibili e dotate di infrastrutture la situazione è ben diversa. Qui sono soprattutto gli aspetti ecologici a essere trascurati. Nei fondovalle l'impatto antropico con l'uso intensivo del suolo, la sempre maggiore frammentazione insediativa e le infrastrutture dei trasporti, ha prodotto un frastagliamento del paesaggio e la perdita di habitat.