Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Pubblicazioni

Saperi alpini: un cairn verso un futuro rinnovabile

Anno di pubblicazione2007
Pubblicato daRegione Autonoma Valle d'Aosta
Assessorato agricoltura e risorse naturali - Dipartimento risorse naturali - Servizio aree protette
Internet: www.regione.vda.it
Luogo di pubblicazioneCastello Borello, Bussoleno
Numero di pagine57
Acquistohttp://www.regione.vda.it/territorio/environment
Pagina(e)57
DocumentazioniAltri
Le Alpi sono un cairn per ritrovare in Europa la via di un’intesa con la natura: questo è l’avvertimento più significativo di cui il libro in oggetto vuole farsi portatore. Avvalersi di incontri con il paesaggio montano e farne un segnale per una nuova forma d’uomo, capace di uscire dalle nebbie in cui si è perso. Il volume consiste di una raccolta di pensieri, ciascuno dei quali è stato meditato richiamando singoli aspetti del paesaggio alpino, mirato attentamente per capire gli ammonimenti che da esso ci vengono: si è voluto comporre, in tal modo, un libro-guida, una sorta di viatico per risvegliare ed esercitare il pensiero in punto all’orientamento da seguire nel relazionarsi con il mondo naturale in cui viviamo, con provocazioni rese più efficaci e urgenti proprio perchè radicate, di passo in passo, di pensiero in pensiero, nel confronto con visioni del mondo montano. Luoghi montani evocati come luoghi della mente per meditare sulla via da scegliere da salvare per il nostro futuro salvando la natura. Nel dibattito sulle sorti in gioco nella nostra civiltà, è raro che ci si confronti direttamente con l’interlocutore di fondo, cioè con il paesaggio, orizzonte della nostra vita e dei nostri pensieri. Accade così che nel discutere sulle sorti del nostro mondo, ci si ritiri in artificiose stanze, in un isolamento indifferente all’ambiente naturale, i cui molteplici paesaggi vengono smarriti come invisibili in una fitta nebbia: così i pensieri si disorientano e perdono la consapevolezza della meta a cui dovrebbero nirare, cioè la salvezza della natura come radice della salvezza dell’uomo. Lo smarrimento del pensiero si fa più pernicioso quando lascia cadere in oblio anche il retaggio di antichi saperi maturati nel tempo attraverso la storiadi un’incessante interazione dell’uomo con differenti nicchie ambientali, scelte - di volta in volta - per mettere a punto nuove forme di cultura a sostegno di nuovi stili di vita. Nel cuore dell’Europa le Alpi si innalzano come un cairn composto di un retaggio di cultura (un sapere alpino) forgiata da un incontro con la natura: è il segnale per tentare la nostra salvezza.