Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Pubblicazioni

Relazione sullo stato delle Alpi - Transport et mobilité dans les Alpes

Relazione sullo stato delle Alpi

Relazione sullo stato delle Alpi © Alpenkonvention

Anno di pubblicazione2007
Pubblicato daStändiges Sekretariat der Alpenkonvention
Internet: http://www.alpenkonvention.org
Luogo di pubblicazioneInnsbruck
Numero di pagine153
Linguade, en, fr, it, sl
Acquistohttp://www.alpconv.org/it/AlpineKnowledge/RSA
Pagina(e)172
DocumentazioniGiornale, opuscolo
È così per la prima volta disponibile una riflessione globale a livello alpino sul tema "Trasporti e mobilità nelle Alpi" che, come sottolinea Marco Onida, Segretario generale, ha il sostegno di tutti gli otto Stati aderenti alla Convenzione delle Alpi. La Relazione mette a disposizione una base comune di dati che potrebbe essere utilizzata, ad esempio per il traffico di transito sul Brennero, al posto dei dati nazionali, finora spesso molto divergenti. Contemporaneamente Onida mette in guardia da aspettative eccessive. La relazione contiene anche raccomandazioni basate su presupposti che non sono innovativi, come ad esempio il trasferimento del traffico pesante su rotaia. Non è invece presente, aggiunge Onida, alcuna raccomandazione per la costruzione del tunnel di base del Brennero. Regula Imhof, Vicesegretaria, sottolinea: "La relazione evidenzia chiaramente quali sono gli effetti delle diverse politiche dei trasporti". Imhof auspica che la Relazione sottoscritta dalle/dagli otto Ministre/i dell'ambiente contribuisca a far sì che i problemi dei trasporti comuni ai Paesi alpini trovino maggiore ascolto a Bruxelles.
Con la pubblicazione della prima Relazione sullo stato delle Alpi, il Segretariato permanente realizza un programma che le/i Ministre/i dell'ambiente degli Stati alpini e dell'UE avevano deciso nell'ottava Conferenza delle Alpi del 2004: ad intervalli regolari le relazioni devono fornire informazioni dettagliate rivolte al grande pubblico sugli sviluppi in corso nelle Alpi. Esse costituiscono inoltre importanti strumenti per l'attuazione comune della Convenzione delle Alpi.