Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Turismo di eccellenza

Silva Semadeni, consigliera nazionale e presidente di Pro Natura, consegna il premio della CIPRA Svizzera a Kaspar Howald e Cassiano Luminati (a destra) per «100% Val Poschiavo». © CIPRA Svizzera

Ci sono storie di successo nel turismo. Progetti innovativi nelle Alpi si mettono in bella mostra. Un parco nazionale tedesco evidenzia che il turismo sostenibile presenta molti vantaggi, anche dal punto di vista economico.

I parchi della Svizzera sono considerati a livello mondiale un esempio di «Best practice» nel turismo sostenibile. All’inizio di aprile 2016 la Rete dei parchi svizzeri è stata selezionata fra i tre finalisti, su 160 candidati, nella categoria «Destination» dei prestigiosi «Tourism for Tomorrow Awards». «La possibilità di spostarsi in modo sostenibile con i mezzi pubblici, la commercializzazione di prodotti regionali dei parchi e le cooperazioni nazionali con PostAuto o Coop hanno evidentemente impressionato favorevolmente gli esperti», si compiace Tina Müller, responsabile del turismo presso la Rete dei parchi svizzeri.

Un altro premio per la sostenibilità nel turismo a livello nazionale è stato assegnato per la prima volta dalla CIPRA Svizzera. Tra i molti progetti presentati, hanno ottenuto il premio di 5.000 franchi due progetti svizzeri: «100% Valposchiavo», che si impegna per valorizzare i prodotti agricoli regionali nell’offerta turistica e nel marketing turistico della Valposchiavo. Il secondo premio è andato al «Café Greina», che offre un prezioso contributo alla creazione del valore regionale. L’associazione Pamirlink, nella regione del Pamir in Tagikistan, ha ottenuto il premio per la solidarietà, con una dotazione di 2.000 franchi, destinato a progetti del sud del mondo.

Anche in Germania il turismo sostenibile è un tema sotto i riflettori. L’Ufficio federale per la protezione della natura ha presentato due documenti di orientamento: il primo si propone di fornire indicazioni su come le destinazioni turistiche possono darsi un’impostazione più sostenibile tenendo conto degli aspetti ecologici, economici e sociali. Il secondo, da titolo «Trasformare la fascinazione per la natura in esperienze da vivere», presenta suggerimenti su come impostare interessanti offerte basate sull’esperienza della natura.

Nel recente studio su «Effetti del turismo sull’economia regionale» dell’Università di Würzburg/D sono stati presentati gli effetti socioeconomici del Parco nazionale di Berchtesgaden. La ministra bavarese dell’ambiente Ulrike Scharf è soddisfatta dei circa 600 posti di lavoro garantiti dal parco nazionale ed elogia il modello economico alla base di questo successo.

Fonte e ulteriori informazioni:

www.wttc.org/tourism-for-tomorrow-awards/winners-and-finalists-2016/ (en), www.cipra.org/de/cipra/schweiz/aktivitaeten-projekte/cipra-preis-schweiz-2016 (de), www.bmub.bund.de/N52889 (de), www.bmub.bund.de/N52890 (de), www.nationalpark-berchtesgaden.bayern.de/medien/pressemitteilungen/2016/index.htm (de)

Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter