Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Territori alpini: limiti naturali, possibilità infinite

La Conferenza annuale CIPRA 2017 è dedicata alla pianificazione territoriale nelle Alpi. © Frank Schultze

Aree ben sviluppate caratterizzate da una forte pressione di utilizzo si affiancano a regioni interessate da una marcata emigrazione. Questi fenomeni si rispecchiano nel paesaggio e nella politica: qui emerge l’esigenza di densificazione, là di contrazione.

Alla conferenza annuale della CIPRA “Territori alpini: limiti naturali, possibilità infinite”, che si svolgerà il 29 e 30 settembre 2017 a Innsbruck/A, le discussioni saranno dedicate a queste domande e all’importanza dell’assetto del territorio nella politica, alla pianificazione e alla società civile a tutti i livelli.

A questo tema la CIPRA arriva dopo avervi dedicato parecchie attività e iniziative. Il progetto alpMonitor illustra la tematica della pianificazione territoriale con una presentazione interattiva e un utile quadro informativo di riferimento, il tutto raccolto in un dossier. A ciò si aggiunge il fascicolo pubblicato di recente della rivista tematica «Alpinscena», dedicato agli interrogativi riguardanti lo spazio e la qualità della vita nelle Alpi. Anche la lettera aperta inviata lo scorso anno alla Conferenza sulla pianificazione territoriale degli stati alpini è stata oggetto di grande attenzione. In essa la CIPRA invita i ministri a intensificare le attività volte a garantire le naturali basi della vita nelle Alpi.

 

Ulteriori informazioni:

www.cipra.org/it/posizioni/il-suolo-e-limitato-lettera-aperta-alla-conferenza-sulla-pianificazione-territoriale-degli-stati-alpini , www.cipra.org/it/pubblicazioni/alpinscena-ndeg-101-lo-spazio-e-finito , www.cipra.org/it/alpmonitor/pianificazione-territoriale

Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter