Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Precedenza per la mobilità sostenibile

Limite dei 30 per una maggior qualità della vita: Grenoble indica qual è la strada. (c) CIPRA France

Meno traffico automobilistico significa più qualità della vita. I comuni pionieri mostrano come la mobilità sostenibile si può sviluppare nelle Alpi.

Grenoble/F, insieme a 42 comuni della regione, mette in pratica soluzioni modello nel settore della mobilità sostenibile. La principale città del territorio alpino intende così aumentare la qualità della vita e ridurre l’inquinamento atmosferico. A partire da gennaio 2016, nella maggior parte delle strade della città le auto potranno circolare alla velocità massima di 30 km all’ora. Grenoble sperimenta inoltre l’introduzione di un bollino ambientale per veicoli a motore, intende vietare i veicoli diesel per il trasporto merci nel centro urbano, pubblica un piano per “autostrade per biciclette” e consulta la popolazione su un progetto di funivia per collegare i comuni vicini senza veicoli a motore.

La Slovenia vuole che la predisposizione di piani comunali per la mobilità sostenibile, anziché essere un’eccezione, diventi la regola. I comuni possono presentare domanda per il finanziamento di un piano per la mobilità comunale sostenibile al Ministero delle infrastrutture. La Slovenia mette a disposizione finanziamenti dal suo fondo di coesione. Solo i comuni che hanno approvato tale strategia potranno poi chiede sostegno all’UE per progetti infrastrutturali.

Anche in Austria, grazie a due nuovi documenti programmatici nazionali, i comuni possono ottenere aiuti per soluzioni di trasporto rispettose del clima. È stato predisposto il nuovo masterplan “Gehen” (camminare) e aggiornato il masterplan “Radfahren” (pedalare). Con tali documenti, la percentuale di traffico ciclistico dovrà raggiungere il 13% entro il 2025 e nella progettazione si terranno maggiormente in considerazione le esigenze del traffico pedonale. I comuni dispongono quindi di buoni presupposti per attuare soluzioni di trasporto che siano sostenibili. Che ciò sia fondamentale per la protezione del clima, viene sottolineato anche da Andreas Pichler nel punto di vista della CIPRA.

Fonte e ulteriori informazioni: http://www.20minutes.fr/france/1706981-20151002-telepherique-zones-30-pastille-anti-pollution-grenoble-plein-gaz-transport-doux (fr), http://www.eltis.org/mobility-plans/member-state/slovenia (en), http://www.bmlfuw.gv.at/umwelt/luft-laerm-verkehr/walk.html (de), http://www.bmlfuw.gv.at/publikationen/umwelt/laerm_verkehr_mobilitaet/MPRadfahrende.html (de)

Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter