Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Improvvisazione teatrale Macroregione Alpina

Bruessel (c) Thierry Roge

È una commedia, una farsa o un thriller? Il contenuto, in ogni caso, è dirompente e il cast di tutto rispetto: ispirati dall'UE, recitano stati e regioni alpine, la Convenzione delle Alpi nel ruolo del suggeritore.

Il prologo
A Mittenwald, in Germania, e a Bad Ragaz, in Svizzera, entrano in scena le regioni alpine e dichiarano: vogliamo una macroregione alpina. Le macroregioni sono territori con sfide e potenziali omogenei. E' quanto sta scritto nel copione dell'Unione Europea, il Trattato di Lisbona. Poco dopo si aprono le quinte, esce la Convenzione delle Alpi e chiede con forza una macroregione che abbia come obiettivo la sostenibilità e uno sviluppo ecologico dell'arco alpino. Anche il programma Spazio alpino dell'UE rivendica un ruolo.

Atto primo: entra in scena la CIPRA
Gli attori incominciano ad improvvisare un pezzo - senza regista e senza drammaturgia. Sono molti a rivendicare un ruolo, a voler entrare nel dialogo e diventare protagonisti. Anche la CIPRA. Che conferisce una voce a coloro che nell'ensemble degli organi politici rischiano di essere sommersi: la società civile. E proclama: in una cooperazione che va oltre l'area centrale delle Alpi sono le persone del posto che devono entrare in scena ed avere un beneficio. Nella sua versione del copione, la CIPRA chiede perciò il teatro partecipativo per Stati, regioni, la Convenzione delle Alpi, le reti alpine e tutti coloro che sono impegnati nelle Alpi e ai confini con le regioni circostanti. Per procedere meglio, poco dopo le regioni chiamano sul palco gli Stati.

Atto secondo: grida dal pubblico
Sul palco c'è una grande baruffa. Alcuni trovano che la società civile non debba avere un ruolo proprio e perfino la Convenzione delle Alpi, che ha già nel cassetto le strutture organizzative di base e i contenuti, deve lottare duramente per avere un posto nel comitato di redazione. Per questa ragione, la CIPRA con altre sette reti alpine, nel corso di un convegno a Bruxelles e nei media si esprimono con un'unica voce a favore di un processo aperto, di una vita ed un'economia buone e sostenibili nella macroregione alpina. Le rappresentanze nazionali della CIPRA suggeriscono idee agli attori sul palco. La CIPRA Austria vorrebbe partecipare con il progetto Alpen.Leben allo sviluppo di una Good Governance.

Atto terzo: la decisione
Il 19 dicembre 2013 il Consiglio europeo decise che ci sarà una strategia europea per l'arco alpino e insedia la Commissione UE nel ruolo di regista. Il pezzo parte. Chi salirà sul palco? Chi avrà quale ruolo? La CIPRA è a favore di un teatro dei cittadini e di una macroregione che alla chiusura del sipario possa beneficiare di un applauso scrosciante.

Bettina Hug
CIPRA Internazionale

**************************************************************
Interventi politici a tutti i livelli
Una macroregione europea è un territorio comprendente diversi Stati o regioni che abbiano in comune caratteristiche o sfide omogenee. L'idea alla base della macroregione è che all'interno di questi Stati e di queste regioni si punti ad una migliore collaborazione e ad un coordinamento per affrontare con efficienza ed efficacia le sfide comuni a livello transfrontaliero. Una macroregione dovrebbe inoltre migliorare la prosperità e la coesione del territorio secondo la strategia per la crescita Europa 2020 e i suoi obiettivi per raggiungere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. La CIPRA e le sue reti intendono conferire le proprie esperienze ad una strategia per lo spazio alpino, nella convinzione che una macroregione alpina possa rappresentare un'opportunità per lo sviluppo sostenibile.
La CIPRA, cofondatrice della Convenzione delle Alpi, è impegnata anche ad altri livelli a favore di uno sviluppo sostenibile nelle Alpi: nella Conferenza delle Alpi dei Ministri dell'ambiente, nel Comitato permanente, nelle varie Piattaforme e nei Gruppi di lavoro. Nel Gruppo di verifica la CIPRA vigila sulle modalità di attuazione della Convenzione delle Alpi da parte degli Stati contraenti. La CIPRA è in grado di svolgere queste importanti funzioni soprattutto grazie al contributo del Principato del Liechtenstein.
www.cipra.org/it/politica-alpina

**************************************************************

Fonte: Relazione annuale 2013, CIPRA International, http://www.cipra.org/relazione-annuale

Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter