Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Il cambiamento climatico si accanisce sulle Alpi

In Austria il cambiamento climatico procede più rapidamente rispetto alla media globale – come si può osservare dallo scioglimento dei ghiacciai. © Anita Wyss

Il riscaldamento terrestre mette sotto pressione le Alpi. Il primo Rapporto nazionale sul cambiamento climatico redatto in Europa precisa quali sono le conseguenze per l’Austria.

In Austria il cambiamento climatico procede più velocemente rispetto alla media globale. Le temperature sono aumentate di un grado solo a partire dal 1980, ha constatato il Rapporto austriaco sul cambiamento climatico. Ma la temperatura media è destinata ad aumentare ancora di 3,5 gradi entro il 2100, se non interverrà un deciso cambiamento nell’attuazione delle pratiche per la protezione del clima. Tutto ciò, ovviamente, con conseguenze economiche di vasta portata. Per questo, suggeriscono gli autori dello studio, serve una basilare trasformazione della società: via dalle energie fossili, più efficienza energetica e tecnologie a basse emissioni. Una tale trasformazione con effetti rilevanti per il clima dovrebbe essere accompagnata da miglioramenti in termini di salute pubblica e da un aumento della qualità della vita.

L’Austria si è posta solo obiettivi di breve periodo nella protezione del clima, per la precisione al 2020. Alcuni Länder federali vanno oltre. Il Governo regionale del Tirolo, ad esempio, punta a raggiungere l’autonomia energetica entro il 2050. L’obiettivo dovrebbe essere raggiunto dimezzando il fabbisogno energetico, sviluppando le energie rinnovabili e il trasporto pubblico e attraverso il risanamento del patrimonio edilizio privato.

Fonte e ulteriori informazioni: https://www.klimafonds.gv.at/assets/Uploads/Veranstaltungen/2014/APCC/APCCAAzusammenfassung-fr-entscheidungstrger.pdf (de), http://hw.oeaw.ac.at/7699-2 (de)

archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter