Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Avanti tutta con cambiamento

«Prima noi» era, più forte che mai, il motto del 2016. Alla luce di un clima politico e sociale di isolamento globale, per la CIPRA è importante come non mai impegnarsi per valori quali solidarietà, cooperazione, protezione dell’ambiente e giustizia. In questo senso, nel 2016 la CIPRA Internazionale si è particolarmente focalizzata sul lavoro di rete.

All’inizio dell’anno sono stati avviati i gruppi d’azione della strategia macroregionale per la regione alpina. Fra i rappresentanti di regioni, ministeri, ONG, comuni e mondo scientifico, improvvisamente sono venuti alla luce della ribalta nuovi attori dello spazio alpino che hanno dovuto innanzitutto farsi ascoltare e trovare il proprio ruolo.

Nell’ambito della Convenzione delle Alpi, la CIPRA insieme ad altre organizzazioni con lo status di osservatore ha potuto pronunciarsi su alcuni importanti documenti della Convenzione delle Alpi e consolidare la richiesta di uno sviluppo sostenibile, ad esempio in relazione alla dichiarazione di Murnau/D sullo sviluppo territoriale sostenibile nelle Alpi, alla dichiarazione dei ministri sulla promozione di un’economia sostenibile nelle Alpi o al programma di lavoro pluriennale 2017 – 2022 della Convenzione delle Alpi. Nel mese di ottobre, la Conferenza delle Alpi infine ha fornito l’occasione di puntare i riflettori sul lavoro svolto.

Grazie alla collaborazione in diversi gruppi di lavoro, piattaforme, conferenze e workshop, la CIPRA Internazionale ha avuto la possibilità di pronunciarsi sui vari temi e di costruire ed espandere il proprio lavoro di rete. Qui, l’esperienza di CIPRA era altrettanto importante quanto il suo posizionamento chiaro e le sue richieste.

www.cipra.org/it/politica-alpina

«Nella politica internazionale della sostenibilità noi siamo impegnati da anni a favore di una cooperazione più stretta fra stato e società civile. Qui nelle Alpi, la CIPRA Internazionale assume un ruolo di particolare importanza.»

Panagiotis Potolidis-Beck, Ufficio per gli affari esteri, Principato del Liechtenstein

Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter