Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Alleanza contro l'autostrada Alemagna

Incontro «Whatsalp» a Kartitsch/A: con forze congiunte contro la costruzione di nuove strade di transito attraverso le Alpi. © Josef Essl

Il 7 luglio 2017 rappresentanti di comuni e della società civile del Veneto, dell'Alto Adige e del Tirolo orientale hanno sottoscritto a Kartitsch/A una dichiarazione congiunta contro l'estensione dell'autostrada Alemagna. Un sostegno all'iniziativa è venuto anche dal gruppo di escursionisti «whatsalp».

Di tanto in tanto si riaccende il dibattito sull'autostrada Alemagna, una nuova strada di grande comunicazione transalpina che dovrebbe collegare Monaco di Baviera con Venezia. Ultimamente il Parlamento europeo ha respinto alcuni passaggi del rapporto che fra l'altro ne prevedeva il prolungamento. Nonostante questo i lobbisti operanti a livello UE sollecitano l'approvazione del progetto. Peter Hasslacher, presidente della CIPRA Austria, sottolinea: «Dobbiamo restare sempre all’erta, perché un solo fallimento potrebbe vanificare la resistenza di molti anni.»

L'appello è stato ripreso e ribadito dal gruppo di escursionisti «whatsalp», che il 7 luglio 2017 ha fatto sosta a Kartitsch/A per richiamare l'attenzione sulla situazione. Un prolungamento della Alemagna in direzione Alto Adige interesserebbe direttamente il comune. Nella loro camminata da Vienna a Nizza, gli escursionisti di «Whatsalp» attraversano numerose strade transalpine di grande comunicazione, fra cui i Tauri, il Brennero e il Gottardo. Dominik Siegrist, membro di «whatsalp», ricorda: «Rispetto alla traversata delle Alpi TransALPedes 1992, il traffico è decisamente aumentato.» Da allora si sono aggiunte numerose strade.

In un memorandum congiunto, i critici della Alemagna chiedono l'osservanza rigorosa del Protocollo trasporti della Convenzione delle Alpi, in cui le Parti contraenti rinunciano a nuove strade di grande comunicazione transalpina. In tal modo resta escluso ogni nuovo collegamento di transito fra le autostrade del Brennero e dei Tauri. A Kartitsch i critici auspicano invece un programma comune di assetto territoriale e di sviluppo che favorisca il trasporto ferroviario.


Fonti:

www.alpconv.org/it/convention/protocols/Documents/trasporti_it.pdf , whatsalp.org/de/1468-2 (de, en) , www.cipra.org/it/notizie/fine-alle-speranze-di-prolungamento-per-l2019alemagna

Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter