Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Italia: Mondiali di sci mettono in pericolo il Parco Nazionale

Vivaci polemiche nella preparazione del Campionato Mondiale di Sci del 2005 in Alta Valtellina/I: sotto accusa sono i progetti per Santa Caterina Valfurva, sede delle gare femminili. La stazione sciistica di Santa Caterina si trova nel Parco Nazionale dello Stelvio e ciò, secondo le associazioni ambientaliste, dovrebbe imporre una attenzione speciale all'impatto ambientale dei progetti.
La scorsa primavera l'ente gestore del parco, nonostante le contestazioni ambientaliste, autorizzò il primo disboscamento per realizzare una pista. In estate sono stati presentati i progetti per gli impianti di risalita, che minacciano una torbiera. A questo punto anche il parco ha negato la propria autorizzazione, scatenando la violenta reazione della Regione Lombardia che ne ha chiesto il commissariamento.
Tutto ciò potrebbe risultare inutile, poiché i lavori di preparazione dell'evento sono in gravissimo ritardo: è ormai probabile che gli impianti di Santa Caterina non saranno pronti in tempo per le gare del 2005, che perciò si svolgerebbero tutte a Bormio, fuori dal Parco.
Da anni le associazioni Legambiente e WWF, insieme alla rappresentanza italiana della Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi CIPRA-Italia, chiedono un diverso orientamento dell'evento, ma la Federazione Internazionale Sci, la Regione Lombardia e il comitato organizzatore hanno sempre rifiutato di aprire un tavolo per discutere progetti ad elevato impatto ambientale ed economico-sociale. Per di più i progetti riguardano anche territori fino ad oggi integri, come nel caso della Valle dell'Alpe, una valle d'alta quota con singolari formazioni geologiche abitata da una notevole popolazione di pernici bianche.
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter