Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

L'UE dice no a un'Austria Superiore libera da manipolazioni genetiche

La Commissione UE ha respinto la richesta dell'Austria per l'autorizzazione di misure da parte di singoli stati per una moratoria di tre anni per gli organismi geneticamente manipolati. L'Austria Superiore avrebbe dovuto essere dichiarata "area libera da OGM". Il Governo dell'Austria Superiore considera legittimo un divieto generalizzato delle sementi geneticamente manipolate, poiché la questione della coesistenza di coltivazioni agrarie con e senza organismi geneticamente manipolati non è ancora stata definitivamente risolta.
Associazioni ambientaliste e diversi partiti austriaci chiedono che i Länder austriaci si uniscano per cercare di ottenere insieme un divieto generalizzato degli organismi geneticamente manipolati. L'Austria Superiore dovrebbe presentare ricorso alla corte di giustizia europea. Dopo l'Austria Superiore, anche altri Länder federali austriaci hanno approvato leggi contro le manipolazioni genetiche. Spunti transfrontalieri in tal senso sono presenti nella regione Alpe-Adria e in Baviera. L'alleanza contro le manipolazioni genetiche dovrebbe intensificarsi per proteggere adeguatamente l'agricoltura biologica e i consumatori. Da luglio di quest'anno rientra tra le competenze degli stati membri dell'UE approvare misure di tutela a livello nazionale.
Fonti e info: http://europa.eu.int/rapid/start/cgi/guesten.ksh?p (it), GLOBAL 2000 03.09.2003 www.global2000.at/pages/pagentechnik030903 (de)
archiviato sotto: , ,
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter