Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Iniziativa delle Alpi: qualcosa di buono è stato raggiunto, ma si può fare molto di più

Sono in aumento le merci trasportate su rotaia attraverso la Svizzera. Ma gli obiettivi di trasferimento sono ben lungi dall'essere raggiunti © SCHAU.MEDIA / pixelio

Venti anni fa in una consultazione popolare gli svizzeri decisero che le merci dovevano attraversare le Alpi su rotaia. A che punto è l'Iniziativa delle Alpi oggi?
"Il traffico transalpino per il trasporto di merci attraverso la Svizzera avviene tramite ferrovia". Dal febbraio 1994 questa frase fa parte della Costituzione svizzera. Tuttavia, non si può certo affermare che l'Iniziativa delle Alpi sia stata attuata fedelmente: 650.000 veicoli pesanti possono transitare attraverso le Alpi in un anno. In realtà oggi sono circa il doppio. Il Governo di Berna ritiene addirittura che l'obiettivo del trasferimento non sarà mai raggiunto. Tuttavia, se la maggioranza dei cittadini non avesse votato per l'Iniziativa delle Alpi, oggi il trasporto delle merci sulle strade svizzere sarebbe molto più consistente. Per attuare l'Iniziativa è stata infatti introdotta la tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni ed è stato assicurato il finanziamento del trasporto pubblico. Con innegabile successo: nel 2012 il 63% delle merci in Svizzera è stato trasportato su rotaia. In Austria la percentuale scende al 31,5% e in Francia al 9%.
Ora in Svizzera si discute se realizzare la seconda canna del tunnel stradale del Gottardo. Quanto ottenuto dalla politica di trasferimento finora perseguita sarebbe vanificato da questo progetto, afferma Fabio Pedrina, presidente dell'associazione "Iniziativa delle Alpi" (che prende nome dall'iniziativa referendaria del 1994). Anzi, ora più che mai è necessario introdurre una borsa dei transiti alpini. Diversi studi indicano infatti che nuovi e più veloci collegamenti ferroviari non sono sufficienti per trasferire le merci dalla strada alla ferrovia.
Fonte e ulteriori informazioni:
www.alpeninitiative.ch/iniziativa-delle-alpi
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter