Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Nuovo smalto per la legge sulla montagna in Francia?

Rhones-Alpes/F. La legge per la montagna deve garantire ai territori montani le stesse opportunità di sviluppo delle altre regioni. © Nouhailler / flickr.com

In Francia il Comitato direttivo del Consiglio nazionale della montagna ha una nuova presidente. Ora le organizzazioni sperano che il neoeletto Joel Giraud rafforzi la Legge sulla montagna nell'interesse dell'ambiente.
Al fine di favorire politiche di pianificazione, sviluppo e tutela specifiche per le regioni di montagna, nel 1985 venne promulgata la legge per la montagna, la cosiddetta "loi montagne", che prevedeva l'introduzione del "Consiglio nazionale della montagna (CNM)". "La legge assume oggi una particolare importanza", afferma il nuovo presidente del Comitato direttivo del CNM Joel Giraud, "perché la Francia sta vivendo una fase di decentralizzazione, ma prende in considerazione le aree metropolitane e rurali, senza tener conto delle aree montane". Nei prossimi due anni Giraud intende dare una rappresentanza più forte proprio a queste ultime. Un'importanza prioritaria assumono inoltre i temi "aree montane" ed "Europa" così come i giovani. Questi devono sviluppare un forte rapporto con la montagna e trovare così motivazioni per intervenire attivamente in una prospettiva ecologica.

Le associazioni ambientaliste sperano che Giraud svegli la legge per la montagna dal suo sonno da "bella addormentata tra i monti". Perché "lobbisti dal settore del turismo hanno indebolito la legge attenuandone in notevole misura l'incisività" dichiara Patrick Le Vaguerèse, vicepresidente dell'associazione Mountain Wilderness Francia. Mentre ora è importante - conclude l'esponente ambientalista - ridare slancio alla legge dal punto di vista dell'ambiente.
Oltre ad aver ricoperto la carica di sindaco, Jöel Giraud è deputata al Parlamento nazionale francese e vicepresidente della Regione Provence-Alpes-Côte-d'Azur. Rappresenta inoltre le regioni nella delegazione francese della Convenzione delle Alpi.

Fonte e ulteriori informazioni: http://lalettreeco.montagneexpansion.fr/article (fr), http://jgiraud.typepad.fr/ (fr), http://legifrance.gouv.fr/affichTexte (fr)
archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter