Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Italia: Riduzione del numero delle province, salvate quelle interamente "alpine"

Vista di Belluno, "Città alpine dell'anno 1999", la cui provincia non è stata accorpata grazie alla specificità alpina © Comune Belluno

Il Governo italiano ha approvato un decreto mediante il quale viene ridotto il numero delle province. Dalle attuali 86 si passerà a 51 mediante l'accorpamento di alcune di esse.
Dopo i comuni e le comunità montane, la riforma degli enti locali italiani tocca ora alle province. Molte di esse spariranno e verranno accorpate con altre. Nella regione alpina hanno potuto evitare di sparire le due province di Sondrio (Lombardia) e Belluno (Veneto) grazie al fatto che il loro territorio è interamente montano. Solo per questa specificità le due province si sono salvate: infatti, entrambe sono ben al di sotto dei 350.000 abitanti, uno dei parametri fissati dal Governo centrale al di sotto del quale le province si sarebbero dovute aggregare. Il provvedimento, al momento, non riguarda le province alpine di Trento e Bolzano e le regioni Friuli e Valle d'Aosta che godono dello status di autonomia. La riforma sarà operativa dal 2014, ma già dal 2013 verranno sciolte le giunte provinciali attualmente in carica. Il provvedimento è finalizzato a razionalizzare le competenze ed a diminuire i costi. L'idea iniziale, sostenuta da molti partiti in campagna elettorale, era l'abolizione di tutte le province.
Fonte e ulteriori informazioni:
http://parma.repubblica.it/cronaca/2012/10/31/news, www.laprovinciadisondrio.it/stories/Cronaca, http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2012/10/31.
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter