Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Svizzera: società russa costruisce un resort di lusso

Montagne del Vallese: un gruppo di investitori russi ha ottenuto il via libera per il megaprogetto. © christianmeichtry/flickr.com

Un gruppo di investitori russi potrà costruire un resort di lusso nel Vallese. Così ha deciso il Tribunale federale. In precedenza l'area interessata dal progetto è stata cancellata dall'inventario dei prati e pascoli secchi di importanza nazionale.
160 appartamenti di lusso, 300 camere d'albergo, 45 chalet, un'area commerciale di 12.000 metri quadri con ristoranti, pista di pattinaggio, piscine e centro congressi. Questo è quanto prevedono gli investitori russi nel territorio del comune di Mollens. A metà luglio il Tribunale federale ha dato via libera al resort di lusso da 650 milioni di franchi "Aminona" nel Vallese.
Le associazioni per la protezione della natura Fondazione svizzera per la protezione del paesaggio, Heimatschutz Svizzera e WWF avevano fatto ricorso contro il progetto, in particolare perché non compatibile con la protezione dei biotopi. Nel luglio scorso il ricorso è stato respinto dal Tribunale cantonale del Vallese. Successivamente il Governo svizzero ha stralciato l'area in cui sarà costruito il resort dall'inventario federale dei prati e pascoli secchi di importanza nazionale. Nonostante questo, le associazioni ambientaliste si sono appellate al Tribunale federale. Questo si è pronunciato affermando che le associazioni ambientaliste sono prive di legittimazione a ricorrere, in quanto la protezione dei biotopi non è più pertinente. La società costruttrice intende aprire i cantieri già nell'anno in corso, mentre i primi turisti saranno ospitati nei 1.500 posti letto previsti nel 2016.
Aminona è solo uno di numerosi megaprogetti presentati negli anni scorsi da investitori provenienti dall'estero. A Davos, ad esempio, i cinesi volevano investire 100 milioni di franchi, mentre ad Adelboden l'investimento di 140 milioni era di provenienza kuwaitiana. Di questi progetti non si sa più nulla. Anche la vendita degli alloggi e delle ville nel resort dell'imprenditore egiziano Samih Sawiris procede a rilento.
Fonte e ulteriori informazioni: www.nzz.ch/aktuell/schweiz (de), www.letemps.ch/Page/Uuid (fr), www.letemps.ch/Page/Uuid (fr), www.mollens.ch/fr/Tourisme/Station-d-Aminona/ (fr), www.alrv.ch/ (en), www.bger.ch/mm_1c_393_2011_d.pdf (de)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter