Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Amministrazione comunale di čadrg: tutto portato a spalla

I 35 abitanti di čadrg prendono tutte le decisioni insieme. © Urban Golob

Nelle Alpi slovene c’era una volta una nutrita schiera di contadini che si ribellò contro i proprietari terrieri. Gli uomini vennero condannati a morte, le donne cacciate dal paese. Fu loro permesso di portare via solo quello che fossero riuscite a trasportare sulla loro schiena. Perciò si caricarono in spalla i loro uomini e da Bohinj li trasportarono ad ovest, attraversando le montagne. Fra i ripidi pendii del Tolmin, su una terrazza in alto sopra una forra, fondarono un nuovo insediamento: adrg. Così vuole la leggenda.
All’inizio del XX secolo questo paese a 700 m sopra il livello del mare, ai bordi del Parco nazionale del Triglav, contava 260 abitanti. Oggi ne sono rimasti 35. Tutte le decisioni vengono prese insieme. Ogni giorno i genitori devono affrontare un lungo viaggio per portare i propri figli a scuola in valle. Sono stati gli abitanti stessi, a loro spese, a rimettere in sesto la strada. Nella scuola abbandonata hanno costruito un centro terapeutico per i giovani tossicodipendenti della città.
Il nuovo, moderno caseificio del paese produce il formaggio Tolminec secondo l’antica ricetta tramandata. I fondi per la sua costruzione sono stati messi a disposizione dalla Fondazione Ford. Gli agricoltori che gestiscono insieme il caseificio suddividono il formaggio secondo le antiche regole tramandate da generazioni, basate sulla quantità di latte conferito da ciascuno. Quattro aziende hanno una produzione biologica, cinque aziende oltre ai bovini da latte gestiscono anche una produzione di frutta e verdura biologiche. Il formaggio, le carote, i piselli e le patate di adrg vengono venduti nel paese di Tolmin in valle e a Ljubljana, dal proprio stand di prodotti eco-biologici. Ma, in realtà, chi è a prendere le decisioni? Le donne di adrg non hanno dubbi. «In realtà nel nostro paese siamo noi da sempre ad avere l’ultima parola.»

Origine: Alpinscena n. 96 (www.cipra.org/it/alpmedia/pubblicazioni/4960)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter