Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Linee ferroviarie storiche - tra soppressione e rilancio

In Francia si protesta contro le possibili perforazioni per l'estrazione di gas di scisto all'insegna dello slogan "meglio prevenire che curare". © Bruno Stephan Walder/ CIPRA Int.

La Francia e la Svizzera hanno deciso di gestire insieme la linea tra Saint Gervais/F e Martigny/CH. Mentre in Italia vengono cancellate alcune linee ferroviarie locali, soprattutto nelle zone di montagna.
In Piemonte sono state soppresse alcune linee ferroviarie locali gestite da Trenitalia, nonostante la decisa opposizione di cittadini, sindaci e rappresentanti politici. Secondo l'UNCEM, l'Unione dei comuni montani, solo in Piemonte sarebbero interessate dalla soppressione di queste linee almeno 300.000 persone, soprattutto nelle zone rurali. In alcuni casi il treno verrà sostituito da autobus che andranno a congestionare ulteriormente una rete stradale già satura.
Qualche anno anche la linea ferroviaria tra Saint Gervais in Savoia e Martigny in Svizzera rischiava di essere soppressa. Ora, grazie ad un accordo per la sua gestione comune tra la francese Sncf e la svizzera TMP, potrà invece essere rilanciata. Questa linea di montagna trasporta ogni anno 800.000 viaggiatori, in gran parte turisti, su un percorso di 52 km. Ma la situazione delle ferrovie franco-elvetiche non è sempre così rosea: l'associazione per la riattivazione della linea che collega Saint-Gingolph/CH a Évian-les-Bains/F ha annunciato di voler inaugurare simbolicamente la linea il 22 settembre per richiamare l'attenzione sulla lentezza con cui procedono i lavori.
Fonte e ulteriori informazioni: www.tdg.ch/geneve/france-voisine, http://torino.repubblica.it/cronaca/2012/06/09/news, www.sauvonsletonkin.com/ (fr), http://alpes.france3.fr/info (fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter