Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Le Alpi perdono i loro ghiacciai

Alpi nel 2100: sopravvivono solo i ghiacciai più grandi.

Alpi nel 2100: sopravvivono solo i ghiacciai più grandi. © Zaubervogel - pixelio.de

Di qui al 2100 i ghiacciai alpini si scioglieranno a un ritmo molto più rapido degli altri ghiacciai del mondo. Il cambiamento climatico potrebbe far sparire tre quarti della massa glaciale delle Alpi. A questo risultato è giunta la ricerca canadese pubblicata sulla rivista specialistica "Nature Geoscience" dell'Università della British Columbia/CA. Infatti i ghiacciai alpini sono relativamente piccoli e reagiscono quindi con maggior sensibilità a un aumento delle temperature. Anche se d'inverno aumentano le precipitazioni nevose, ciò non è sufficiente a bilanciare lo scioglimento estivo dei giganti bianchi.
Lo studio ha preso in esame 120.000 ghiacciai in aree montane e 2.500 calotte glaciali. I ricercatori e le ricercatrici hanno impostato una simulazione ricorrendo a dieci diversi modelli di ricerca sul clima globale, in cui la temperatura dell'atmosfera terrestre, alla fine di questo secolo, sarà di tre gradi superiore rispetto all'inizio dell'era industriale. Si tratta di uno scenario tutt'altro che estremo, che si colloca all'interno di una previsione realistica. Il tasso di scomparsa dei ghiacciai più basso si riscontra invece in Groenlandia e nell'altopiano asiatico. In Scandinavia entro il 2100 potrebbe sparire la metà dei ghiacciai, in Nuova Zelanda fino al 70%.
Fonti: www.dradio.de/dlf/sendungen/forschak/1361628/ (de), www.sciencesetavenir.fr/actualite (fr), www.mountainpartnership.org/news/news.asp (en)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter