Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Ritorno della lontra nelle Alpi

Per il ritorno della lontra è importante non solo l'habitat, ma anche l'accettazione da parte della popolazione.

Per il ritorno della lontra è importante non solo l'habitat, ma anche l'accettazione da parte della popolazione. © Templermeister / pixelio.de

La lontra torna a diffondersi nelle Alpi - e pone i ricercatori di fronte a un grande punto interrogativo. Perché non è ancora stato chiarito in che modo la lontra sta tornando nello spazio alpino. Per molti anni la carta di diffusione di questo mustelide presentava una grande macchia bianca proprio sulle Alpi. In Svizzera, nonostante il divieto di caccia, la popolazione si è ridotta ai minimi termini, tanto da essere considerata estinta.
Il motivo principale è la modifica degli habitat, in particolare la regimazione e la riduzione delle portate dei corsi d'acqua.
Ora però la lontra sta ritornando nelle Alpi: in Francia, in Slovenia e soprattutto nelle Alpi orientali - in Stiria così come in Alta e Bassa Austria - gli avvistamenti di lontre sono in aumento. Un progetto di ricerca svizzero avviato nel maggio 2010 cerca di determinare quali caratteristiche deve avere il territorio ideale di una lontra. Le ricercatrici e i ricercatori sperano così di contribuire a creare le condizioni che consentano il ritorno della lontra nel territorio alpino svizzero. Viene avanzata l'ipotesi che il ritorno della lontra nelle Alpi sia favorito dal divieto di produzione di PCB, inquinanti persistenti che inibiscono la riproduzione degli animali, e dalla grande disponibilità di cibo offerta dagli allevamenti ittici.
Fonte: www.spiegel.de (de), www.prolutra.ch (de/fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter