Rappresentanze della CIPRA

Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Una dichiarazione d’indipendenza per le Alpi

Fa bene al clima e all'economia: l'autosufficienza energetica quale elemento di una politica regionale sostenibile.

Fa bene al clima e all'economia: l'autosufficienza energetica quale elemento di una politica regionale sostenibile. © energieregionGOMS

I territori ad autosufficienza energetica fanno tendenza - Sempre più regioni si dichiarano autonome dal punto di vista energetico. Vogliono essere indipendenti dalle importazioni di energie fossili, fare un uso parsimonioso ed efficiente dell'energia e coprire il proprio fabbisogno con fonti rinnovabili. Come riuscire in questo intento rilanciando contemporaneamente l’economia è illustrato nel compact della CIPRA «Territori ad autosufficienza energetica».
L’autosufficienza è «in». Diventare indipendenti dalle importazioni di energia: questa visione esercita un forte fascino su molti terrritori. Quindi un po’ ovunque nelle Alpi si assiste a ­tentativi di intraprendere questa strada. Ad esempio, il Land austriaco del Vorarlberg ha stabilito che dovrà raggiungere l’autosufficienza energetica entro il 2050. La città di Bolzano ha in mente qualcosa di simile: vuole diventare clima-neutrale entro il 2030.
Concetti chiave sono la copertura del fabbisogno con energie rinnovabili a livello regionale, il risparmio energetico e l’utilizzo più efficiente delle varie fonti. Chi ha deciso di percorrere questa strada con coerenza sa di operare profonde modifiche che incidono sull’aspetto e sulle strutture del territorio a vantaggio della propria economia, della società e anche dell’ambiente.

Non contro la natura!
Gran parte delle aree che aspirano all’autosufficienza energetica si appella al concetto della sostenibilità nelle sue tre dimensioni: ecologia, economia e politiche sociali e culturali, ma nel concretoprivilegia gli aspetti socio-economici,a scapito di quelli prettamente ecologici,come risulta evidente laddove la costruzione di impianti per la produzione di energia elettrica comporta conflitti d’interesse con la tutela ambientale. Le centrali idroelettriche, che ostacolano il corso dei fiumi, o l’utilizzo eccessivo del legname, che diminuisce la varietàdi specie rendendo così monotone le distese boschive, sono due esempi che testimoniano questa problematica. Una regione può dirsi ecosostenibile solo se tiene conto anche della salvaguardia della natura e della tutela del paesaggio.

Esercitarsi in piccolo, realizzare in grande
Nel compact «Territori ad autosufficienza energetica» la CIPRA illustra in 28 pagine le vie per l’autonomia energetica,indica possibili ostacoli e le possibili soluzioni sulla base di esempi concreti. La pubblicazione vuole servire anche da incoraggiamento: intraprendere questa strada ha senso, fa bene al clima, crea posti di lavoro e valorizza la filiera produttiva regionale. A questo proposito, la CIPRA ha una grande visione: l’autosufficienza energetica dell'intero arco alpino entro il 2050 – con tutto ciò che ne consegue.

********************************************
La CIPRA ha suddiviso per temi i risultati del progetto cc.alps e li ha raccolti in relazioni di forma compatta. Il compact «Autosufficienza energetica nel cambiamento climatico» offre una panoramica delle regioni alpine autonome sul piano energetico e avanza alcune richieste fondamentali.
Spiega il concetto di autosufficienza energetica, utilizzato in diversi modi, e discute dei motivi che depongonoa favore dell’autonomia. Ai singoli componenti, alle reti e alle strutture del processo di autonomia energetica dedica tanto spazio quanto ai contenuti dei progetti energetici regionali. Inoltre elenca i fattori di successo, che favoriscono lo sviluppo di regioni energeticamente indipendenti. Infine cita esempi di buone pratiche nell’area alpina: tre iniziative in zone rurali, un progetto urbano a Bolzano e l’esempio del Land del Vorarlberg in Austria per le grandi regioni.
Il compact è stato realizzato in cinque lingue grazie al sostegno finanziario del Ministero tedesco per l’ambiente, la salvaguardia della natura e la sicurezza dei reattori. Ulteriori informazioni: www.cipra.org/it/cc.alps/risultati/compacts
********************************************

Origine: Alpinscena n. 93 (www.cipra.org/it/alpmedia/pubblicazioni/4542)
archiviato sotto:
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter