Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Nuova centrale idroelettrica sul fiume Lech - a spese della protezione della natura?

Lech Baviera

L'ultimo tratto non regimato del Lech in Baviera/D, come di altri fiumi alpini, è minacciato da una centrale idroelettrica. © Reinhold Behringer/flickr

Il fiume Lech, in Baviera/D, è già ampiamente sfruttato per la produzione di energia idroelettrica e solo nei pressi di Augsburg/D è ancora in condizioni naturali. Tra poco però, anche qui potrebbe sorgere una centrale idroelettrica. I progetti di sfruttamento non sono un caso isolato, ma un processo che interessa tutta l'Europa e sono in costante progressione.
In un breve intervento alla televisione Bayerisches Fernsehen (BR), Karsten Gees, collaboratore della CIPRA Germania, lancia l'allarme e indica alternative sostenibili. Rifacendosi alle richieste della CIPRA, propone di ammodernare le centrali esistenti e di promuovere il risparmio energetico. È stato dimostrato che con adeguati interventi di rinnovamento degli impianti idroelettrici si può triplicare la produzione di energia, ottenendo nel contempo un miglioramento della situazione ecologica. La CIPRA ribadisce che l'obiettivo dell'autosufficienza energetica non deve essere utilizzato indebitamente per sfruttare gli ultimi corsi d'acqua naturali o i paesaggi intatti. Tali richieste e ulteriori dettagli per una produzione e un utilizzo dell'energia improntati alla sostenibilità sono disponibili nei compacts della CIPRA "Energia nel cambiamento climatico" e "Territori ad autosufficienza energetica" su www.cipra.org/it/cc.alps/risultati/compacts (de/it/sl/fr/en). Altre richieste della CIPRA sono a disposizione su: www.cipra.org/it/cc.alps/risultati/richieste (it/de/sl/fr/en).
Il contributo può essere scaricato su www.br-online.de/bayerisches-fernsehen (de).
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter