Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Convegno annuale CIPRA 2010: "Le Alpi in mutamento"

Il tema centrale della CIPRA: Visioni future per aree montane periferiche.

Il tema centrale della CIPRA: Visioni future per aree montane periferiche. © CIPRA Austria

Il 54° Convegno annuale della CIPRA si è svolto la scorsa settimana (14-16 ottobre 2010) a Semmering/A all'insegna del motto "Le Alpi in mutamento - Aree periferiche tra abbandono e speranza". Il convegno ha evidenziato che i decisori iniziano solo ora ad avere una percezione dei problemi con cui le aree periferiche alpine devono confrontarsi.
Per risolvere i problemi di queste regioni non ci sono ricette universali, sono troppo diverse infatti le condizioni e le forme di utilizzo nelle singole aree dello spazio alpino, tali da richiedere un approccio altrettanto specifico e diversificato. Non rimane quindi che l'urgenza di discutere e approfondire tali tematiche e la necessità di intervenire per avviare uno sviluppo sostenibile e orientato al futuro nelle regioni alpine periferiche. Sul piano politico (UE, Stati, regioni), si tratta di avviare i passi necessari affinché le difficoltà delle regioni interessate possano trovare ascolto. La CIPRA continuerà a farsi carico di questa tematica particolarmente importante per lo spazio alpino. Un obiettivo essenziale consiste nell'elaborare una "visione 2030", in modo da indicare possibili scenari e prospettive future per le aree montane strutturalmente deboli.
Nella manifestazione è stata tematizzata anche la mancata ratifica di tre protocolli attuativi della Convenzione delle Alpi da parte del Parlamento svizzero. In considerazione del rischio che anche per altre Parti contraenti, a causa di tale decisione negativa, si possa verificare un indebolimento sul piano interno della posizione della Convenzione delle Alpi, la CIPRA, nell'ambito del convegno, ha approvato una risoluzione. Essa esorta la Svizzera a delineare una visione comune per una politica alpina sostenibile e a procedere a un'implementazione a medio termine dei protocolli. La CIPRA seguirà attentamente i prossimi sviluppi e rivaluterà la situazione complessiva in occasione della XI Conferenza delle Alpi nel marzo 2011. In ultima analisi, la CIPRA si è impegnata fin dall'inizio per l'implementazione della Convenzione delle Alpi e dei relativi protocolli che possono fornire gli impulsi necessari allo sviluppo delle aree alpine periferiche e le risposte a specifici problemi alpini.
Tutte le informazioni sul Convegno annuale su: www.cipra.org/it/jf2010
La risoluzione della Cipra è scaricabile su: www.cipra.org/it
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter