Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Biomasse: allarme del WWF per le foreste piemontesi

Le associazioni ambientaliste WWF, Legambiente e Pro Natura criticano il nuovo regolamento forestale piemontese.

Le associazioni ambientaliste WWF, Legambiente e Pro Natura criticano il nuovo regolamento forestale piemontese. © Frank Schultze - ZEITENSPIEGEL

La Regione Piemonte ha recentemente approvato un Regolamento forestale in attuazione della Legge forestale del 2009 ( www.regione.piemonte.it/montagna/foreste (it)). La nuova legge promuove lo sfruttamento forestale a fini energetici, con l’obiettivo di produrre il 20% del proprio fabbisogno da fonti rinnovabili. A tal fine è stato introdotto un forte incentivo per l’utilizzo della biomassa forestale per la produzione di energia.
Le associazioni ambientaliste WWF, Legambiente e Pro Natura criticano aspramente il nuovo regolamento sostenendo che privilegi l’aspetto produttivo, mettendo in secondo piano le altre funzioni del bosco: difesa del territorio dai dissesti idrogeologici, tutela del paesaggio e della biodiversità. Secondo un comunicato del WWF, le conseguenze sarebbero un prelievo di 2,2 milioni di metri cubi di legname all’anno, l’apertura di migliaia di km di nuove piste forestali e modalità di taglio lontane da una gestione sostenibile del bosco, con il rischio di comprometterne la capacità stessa di rinnovazione e la biodiversità. L’impiego delle biomasse per la produzione di energia è una valida opportunità solo se si inserisce in una filiera legata al territorio, con impianti di cogenerazione che assorbono in particolare gli scarti di lavorazione e gli assortimenti meno pregiati. Informazioni su: www.wwf.it/UserFiles/File/AltriSitiWWF (it)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter