Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Connettività ecologica e aspetti legislativi: barriere e strumenti

Il progetto ECONNECT mira a creare le migliori condizioni possibili per aumentare la connettività ecologica in tutto l'arco alpino, cosi come previsto dall'articolo 12 del Protocollo per la Protezione della Natura della Convenzione Alpina, che recita: "le Parti Contraenti devono mettere in atto le misure appropriate per creare una rete nazionale e trans-frontaliera di aree protette, biotopi e altre risorse ambientali protette o che vengano riconosciute meritevoli di protezione. Devono agire in modo che le aree a cavallo di confini armonizzino i loro obiettivi e le misure per metterli in atto".
Una parte importante del progetto è quella che riguarda le barriere legislative; questo gruppo di lavoro è guidato dal Ministero dell'Ambiente Italiano insieme a EURAC (Accademia Europea di Bolzano), la Regione Valle d'Aosta e CIPRA Francia. Il suo lavoro sta proseguendo regolarmente, mentre ECONNECT sta entrando nel suo secondo anno di vita.
L'obiettivo principale di questa parte del progetto è di valutare la cornice legislativa dei paesi alpini e fornire esempi e proposte di buone pratiche per stabilire collegamenti tra aree protette trans-frontaliere, in modo che la conservazione e le migrazioni delle specie possano essere più semplici nell'intero spazio alpino.
Ad esempio, esperti dell'EURAC, un innovativo istituto di ricerca applicata che sorge nel cuore delle Alpi, e della Regione Valle d'Aosta hanno sviluppato un sistema di analisi comparativa sui sistemi legislativi che riguardano la connettività ecologica sull'intero arco alpino; il primo confronto verrà fatto tra Italia e Francia in modo da valutare la situazione attuale e proddure una metodologia che potrà essere usata in altre situazioni.
Inoltre, i membri di questo gruppo di lavoro stanno analizzando la situazione legislativa delle regioni pilota del progetto, molte delle quali sono a cavallo tra due stati.
Su questo argomento è stato organizzato da CIPRA Francia un workshop per il 6 maggio 2010 a Grenoble, (F). Questo incontro fungerà da seguito di un precedente workshop sull'argomento che si è tenuto dal Ministero e da EURAC a Domodossola (I) il 19 aprile 2009 e fornirà l'occasione di discutere i primi risultati di un sondaggio che ha coinvolto le regioni pilota di ECONNECT.
Il workshop di Grenoble sarà un'ottima occasione per tutti coloro sono coinvolti nella creazione di reti ecologiche alpine per acquisire informazioni e discutere gli aspetti legislativi di questo sforzo comune. I risultati dei workshop e delle analisi in corso saranno presentati durante la conferenza finale sugli aspetti legislativi della connettività ecologica che si terrà ad Aosta (I) il prossimo durante il mese di dicembre 2010.
Si spera che entro il meeting di Aosta il gruppo di lavoro avrà contribuito ad alzare la consapevolezza tra gli attori coinvolti, ad armonizzare la gestione dei corridoi trans-frontalieri e, infine, a trasformare la percezione della legge da barriera a strumento.
Maggiori informazioni sul progetto ECONNECT sono a disposizione su www.econnectproject.eu
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter