Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Il tunnel di base del Lötschberg fallisce l'obiettivo

È ancora raggiungibile l'ambizioso obiettivo di 650.000 transiti di veicoli pesanti all'anno attraverso le Alpi svizzere entro il 2019?

È ancora raggiungibile l'ambizioso obiettivo di 650.000 transiti di veicoli pesanti all'anno attraverso le Alpi svizzere entro il 2019? © Hupac<br/>

Il tunnel di base del Lötschberg, inaugurato nel 2007, non ha prodotto alcun effetto significativo sul trasferimento del trasporto merci dalla strada alla rotaia. Il trasporto passeggeri è aumentato, limitando così la capacità del trasporto merci. L'obiettivo primario del tunnel di base del Lötschberg, il trasferimento del traffico pesante alla rotaia, non è stato raggiunto. La tratta viene saturata dal massiccio utilizzo da parte dei pendolari. Questo emerge dal quarto rapporto sul trasferimento del traffico pubblicato dal Consiglio federale svizzero.
L'inaugurazione del tunnel di base del Lötschberg nel 2007 ha abbreviato decisamente i tempi di percorrenza della tratta da Frutigen/CH a Visp/CH, aprendo nuove prospettive per i passeggeri. È così diventato possibile, ad esempio, recarsi al lavoro in giornata dall'Alto Vallese a Berna. Di conseguenza sono aumentati i passeggeri, in particolare pendolari, per cui le Ferrovie federali svizzere FFS sono state costrette a organizzare treni aggiuntivi. Ciò va a scapito del trasporto merci.
Il Consiglio federale e il Parlamento svizzero vogliono ridurre entro il 2011 il traffico pesante attraverso le Alpi svizzere a un milione di transiti all'anno. Il quarto rapporto sul trasferimento del traffico dimostra che questo obiettivo intermedio può essere raggiunto solo adottando ulteriori misure, come l'introduzione della borsa sui transiti alpini e il previsto aumento della tassa sui trasporti pesanti commisurata alle prestazioni (TTPCP).
Quanto scoperto ora dal Consiglio federale, con lo studio sugli effetti del tunnel di base del Lötschberg inaugurato nel 2007, viene previsto anche dallo studio pubblicato ad agosto dall'Iniziativa delle Alpi per quanto riguarda il tunnel di base del Gottardo: senza misure supplementari, l'opera costata miliardi aumenterà la percentuale delle merci trasportate su rotaia attraverso le Alpi al massimo del 2,5%. In maniera analoga a quanto accaduto con il tunnel di base del Lötschberg, è da attendersi anche qui un massiccio aumento del trasporto passeggeri.
Fonti: www.uvek.admin.ch/dokumentation/00474/00492 (de/fr/it),
www.iniziativa-delle-alpi.ch/i/attualita.asp (de)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter