Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Il Club Arc Alpin prende posizione sul cambiamento climatico, sull'apertura di vie ferrate e sul traffico motorizzato off-road

Attività sportive all'aperto compatibili con la natura: il CAA chiede una limitazione dell'apertura di nuove vie ferrate.

Attività sportive all'aperto compatibili con la natura: il CAA chiede una limitazione dell'apertura di nuove vie ferrate. © CIPRA International

Il 12 settembre a Innsbruck si è tenuta l'assemblea dei soci del Club Arc Alpin (CAA), nel corso della quale sono state formulate le rivendicazioni politiche sul cambiamento climatico e sono stati approvati documenti di posizione sui temi delle vie ferrate e del traffico motorizzato off-road.
Per quanto riguarda il cambiamento climatico, il CAA chiede una riduzione delle emissioni di CO2 e il graduale abbandono delle fonti energetiche fossili. In particolare viene affrontato il tema del traffico, proponendo diversi provvedimenti mirati.
I due documenti di posizione si pongono l'obiettivo di proteggere la montagna, con la sua tranquillità, la sua natura incontaminata e l'integrità dei suoi paesaggi. Nella presa di posizione sulle vie ferrate, si chiede che nell'apertura di nuove vie attrezzate si proceda con moderazione, in modo coordinato e compatibile con l'ambiente naturale.
Nel secondo documento, sul tema del traffico off-road, il CAA si esprime per un chiaro divieto a tutte le attività motoristiche nelle Alpi al di fuori delle strade pubbliche autorizzate. Si chiedono inoltre maggiori controlli e sanzioni.
I documenti di posizione e le rivendicazioni sul cambiamento climatico sono disponibili per il download nel sito del CAA.

Rivendicazioni sul cambiamento climatico:
www.club-arc-alpin.eu/fileadmin/downloads (it)

Documento di posizione sulle vie ferrate:
www.club-arc-alpin.eu/fileadmin/downloads (it)

Documento sul traffico motorizzato off-road:
www.club-arc-alpin.eu/fileadmin/downloads (it)

Fonte: www.club-arc-alpin.eu/
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter