Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Esempi tangibili di efficienza energetica applicata all'edilizia in montagna

Il rifugio Monte Rosa-Hütte già quasi ultimato: la facciata sud, con la sua inclinazione ottimale, è completamente ricoperta da pannelli fotovoltaici e la struttura in legno è protetta da un involucro di alluminio.

Il rifugio Monte Rosa-Hütte già quasi ultimato: la facciata sud, con la sua inclinazione ottimale, è completamente ricoperta da pannelli fotovoltaici e la struttura in legno è protetta da un involucro di alluminio. © Projekt Neue Monte Rosa-Hütte SAC, Hans Zurniwen

Nell'estate 2009 è stato inaugurato il primo rifugio alpino realizzato in base allo standard energetico Minergie-P. Il rifugio "Matterhorn Glacier Paradise", situato a 3883 metri di quota ai piedi del Piccolo Cervino nel comprensorio sciistico di Zermatt/CH, è un edificio modello dal punto di vista ecologico: la facciata rivolta a sud è completamente ricoperta da pannelli fotovoltaici. L'energia così prodotta viene utilizzata per il riscaldamento e il funzionamento delle apparecchiature dell'edificio. L'involucro edilizio è ottimamente coibentato e la produzione di energia è integrata mediante una pompa di calore.
Un secondo edificio modello in materia di costruzioni ecologiche e di efficienza energetica è il nuovo rifugio Monte Rosa-Hütte, anch'esso al di sopra di Zermatt, ai piedi della Punta Dufour. L'inaugurazione è prevista nel fine settimana del 26-27 settembre 2009 con un evento per i media e una festa per i numerosi sponsor e donatori che hanno reso possibile la costruzione. Il rifugio entrerà in esercizio nella primavera 2010, dopo la pausa invernale.
Il progetto comune, realizzato dal Politecnico di Zurigo ETH e dal Club alpino svizzero CAS, è destinato a diventare una pietra miliare per le costruzioni ecologiche e l'efficienza energetica in alta montagna.
Fonti: Die Südostschweiz, 21 settembre 2009, www.neuemonterosahuette.ch/ (de/fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter