Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Ritorno in punta di zampa

Secondo il WWF la lince è ormai vicinissima al territorio alpino della Germania.

Secondo il WWF la lince è ormai vicinissima al territorio alpino della Germania. © Bernard Landgraf

Dopo più di 100 anni di assenza assistiamo ad un lento ritorno delle linci nella regione delle Alpi bavaresi.
E' questa la conclusione a cui giunge uno studio dell'organizzazione ambientalista WWF. Accanto alle popolazioni stabili nelle Alpi nord-occidentali svizzere e nella zona di confine fra l'Austria e la Slovenia, appare ormai certo anche il ritorno dei primi felini nei Länder austriaci del Vorarlberg e del Tirolo. L'Austria in quanto anello di congiunzione fra la Svizzera e la Slovenia ha un ruolo chiave per la sopravvivenza a lungo termine della lince sull'intero territorio alpino. "Dalla valle del Lech austriaca fino al territorio alpino delle Germania e all'Algovia, la distanza è breve", afferma Volker Homes, responsabile WWF della protezione delle specie. Il WWF prevede un'ulteriore diffusione delle linci nel territorio alpino germanofono; si tratterebbe, infatti, dell'habitat ideale per il più grande fra i felini europei. L'adattamento però richiederebbe un complesso lavoro di informazione e una comunicazione aperta con tutti i gruppi di interesse per contribuire ad una maggiore tolleranza e comprensione nei confronti della lince.
Per maggiori informazioni: www.wwf.de/presse/details/news/rueckkehr_auf (de).
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter