Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Progetto preliminare di riattivazione di una linea ferroviaria attorno al Lago di Ginevra

La linea ferroviaria tra Evian/F e St-Gingolph/CH: un elemento centrale per dotare di una mobilità sostenibile la sponda meridionale del Lago di Gine-vra.

La linea ferroviaria tra Evian/F e St-Gingolph/CH: un elemento centrale per dotare di una mobilità sostenibile la sponda meridionale del Lago di Gine-vra. © Charlotte / flickr

La linea ferroviaria dismessa di 18 km denominata "Tonkin" tra Evian/F e St-Gingolph/CH, sulla sponda meridionale del Lago di Ginevra, verrà riattivata.
La regione francese Rhône-Alpes, l'associazione di comuni del Chablais/F SIAC e il Cantone svizzero del Vallese hanno avviato un progetto preliminare in tal senso. L'obiettivo è un utilizzo turistico a partire dal 2013 e l'entrata in servizio per il trasporto passeggeri dal 2020.
Il collegamento ferroviario lungo la sponda meridionale del lago risale al 1880. La linea venne chiusa nel 1938 per il trasporto passeggeri e pochi anni dopo per il trasporto merci. Nove anni fa è stato infine sospeso l'utilizzo turistico. La linea ferroviaria costituisce un elemento centrale per dotare la regione del Chablais di una mobilità sostenibile, sostengono i promotori del progetto.
Il progetto incontra però anche oppositori. Ai promotori viene rimproverato di assecondare un diktat della Svizzera: la Confederazione avrebbe un grande interesse alla riapertura del collegamento per alleggerire dal traffico la sponda nord del lago.
Fonte: www.lenouvelliste.ch/fr/news/valais (fr), www.sauvonsletonkin.com (fr)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter