Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Allarme per l'espansione dell'idroelettrico

Nel luglio 2008 il Ministero francese per l'ecologia, l'energia, lo sviluppo sostenibile e lo sviluppo del territorio (Meeddat) ha annunciato un piano per il rilancio della produzione idroelettrica e ha riunito i rappresentanti dei comuni, delle ONG e del settore idroelettrico a un tavolo di discussione per definire una convenzione per lo sviluppo di un idroelettrico sostenibile.
L'ultimo incontro si è svolto a novembre. La federazione delle associazioni ambientaliste francesi France Nature Environnement critica l'attuale proposta di accordo: per aumentare del 10% entro il 2020 l'energia prodotta dal piccolo idroelettrico occorre costruire circa 400 minicentrali, le quali, producendo una quantità di energia relativamente ridotta, compromettono però pesantemente gli ecosistemi acquatici.
In Austria sono attualmente in corso accese discussioni sul potenziamento di una centrale idroelettrica nell'alto corso del fiume Lech. Il WWF è favorevole all'ottimizzazione delle centrali esistenti, si oppone però alla distruzione di ambienti ed ecosistemi fluviali unici.
Fonti: www.journaldelenvironnement.net (fr), www.wwf.at/de/menu27/artikel924 (de)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter