Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Manuale per l'attuazione della Convenzione delle Alpi in Baviera

Bagger

Secondo la Convenzione delle Alpi non è consentito aprire piste da sci in aree geologicamente fragili. © Doering

Secondo la rappresentanza tedesca della CIPRA, Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, in Baviera le disposizioni della Convenzione delle Alpi e dei suoi protocolli continuano a non essere sufficientemente recepite.
La CIPRA ha perciò pubblicato un manuale per l'attuazione delle disposizioni della Convenzione delle Alpi. Esperte ed esperti di diritto ambientale spiegano come tali disposizioni debbano essere applicate in importanti procedimenti amministrativi. Le amministrazioni, le associazioni i comuni e i pianificatori ottengono così indicazioni pratiche su quali linee guida si debbano seguire nei progetti che prevedano interventi in aree protette, nuove infrastrutture turistiche, interventi di disboscamento e in caso di valutazioni di impatto ambientale all'interno del territorio alpino.
Finora in Baviera, a differenza del vicino Tirolo/A, solo pochi procedimenti amministrativi hanno preso esplicitamente in considerazione la Convenzione delle Alpi. Sono tuttavia numerose le violazioni di quanto disposto dalla Convenzione medesima. Un esempio in tal senso è rappresentato dall'area protetta dell'Inntal, che ha visto ridursi di 500 ettari la propria superficie a causa della creazione di grandi aree produttive. Tutto ciò nonostante la Germania abbia assunto l'impegno a conservare le aree protette del territorio alpino, ratificando il Protocollo "Protezione della natura" della Convenzione delle Alpi.
Bibliografia: CIPRA Germania (a cura di) 2008: Leitfaden zur Umsetzung der Bestimmungen der Alpenkonvention in Deutschland. Beiträge zur Umweltgestaltung, A163, 310 pagine, ISBN 978-3-503-11251-7. Prezzo: 39,80 euro. Ordine: info@cipra.de
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter