Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Privatizzazione aree protette: scontro Federparchi - Ministro

Secondo la neo Ministro per l'Ambiente Stefania Prestigiacomo i parchi e le aree protette italiane sono solo un "pol-tronificio" ed ha proposto per la loro gestione il ricorso a fondazioni ed il coinvolgimento di privati.
L'idea di privatizzare le 800 aree protette italiane non è piaciuta alle organizzazioni ambientaliste e tantomeno agli enti di gestione delle stesse aree protette che tramite la Federparchi hanno risposto duramente al Ministro www.parks.it/news/dettaglio.
php?id=3317. Per la Federparchi, già preoccupata per i pesanti tagli che verranno inferti dai recenti provvedimenti finanziari emanati dal Governo che si ripercuoteranno sulle attività da svolgere sul territorio, il settore pubblico non può sgravarsi di una responsabilità che gli spetta sempre e comunque, poiché riguarda la pianificazione del territorio e la tutela di beni inalienabili come le acque, le foreste, le coste, la flora e la fauna. Federparchi auspica che agli enti che gestiscono le aree protette venga riconosciuto il proprio ruolo nell'attuazione di programmi di sviluppo basati prioritariamente sulla conservazione delle risorse naturali dei territori protetti.
archiviato sotto: ,
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter