Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Notizie

Fuga verso l'alto per le specie venute dal freddo

A causa del riscaldamento globale gli habitat più estremi, come quelli glaciali, e le specie che li abitano sono a rischio di sopravvivenza. Lo ha denunciato il WWF lanciando l'iniziativa Earth Hour a favore del risparmio energetico.
Ridurre del 30% i gas serra entro il 2020 aiuterebbe a salvare specie animali e vegetali che vivono nei cosiddetti ambienti "limite", in fuga verso altitudini maggiori, a caccia di freddo, neve, ghiaccio. La Pernice bianca è ormai considerata una specie sull'orlo dell'estinzione: in Italia ne sopravvivono 5.000 coppie. Anche lo Stambecco, specie simbolo dell'arco alpino, sembra soffrire per i cambiamenti climatici in atto. Studi condotti nel Parco Nazionale Gran Paradiso evidenziano che dal 1992 a oggi la popolazione è diminuita, passando da quasi 4000 individui a meno di 2500.
Quanto alla flora alpina, uno studio dell'Università di Pavia coordinato dal WWF, ne ha rilevato la "fuga verso l'alto". L'aumento della temperatura in aree montuose innesca flussi migratori di specie verso quote più elevate. Il rischio è che migrando ad altitudini più elevate alcune specie si estinguano definitivamente.
Fonte e info: www.wwf.it/client/ricerca (it)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter