Strumenti personali

  Filtro di ricerca  

Informazioni supplementari

Notizie

Finanziamenti UE per 50 progetti ecologicamente discutibili

EUGeldercz

L'autostrada D8 nella Repubblica Ceca, nonostante le alternative possi-bili, viene costruita attraverso l'area protetta dei monti Ceské Stredohorí nella Boemia centrale. © Miroslav Patrik

Alla fine di febbraio, Friends of the Earth Europe e la rete CEE Bankwatch hanno pubblicato un elenco di 50 progetti infrastrutturali ecologicamente problematici ed economicamente discutibili nell'Europa Centrale e Orientale, che sono stati (o dovranno essere) finanziati dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) o attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale.
Per la maggior parte dei progetti il finanziamento è già programmato, mentre nove di essi sono già stati finanziati. Complessivamente, il volume di investimenti possibile ammonta a circa 22 miliardi di Euro.
Uno di questi progetti è la centrale termoelettrica di Šoštanj in Slovenia: la BEI ha approvato un prestito per la costruzione di una nuova centrale a lignite. La lignite è uno dei combustibili energeticamente meno efficienti e meno compatibili con l'ambiente, per cui con la nuova centrale le emissioni di CO2 aumenteranno sensibilmente. Per quanto riguarda gli altri progetti, si tratta in particolare di impianti di incenerimento con un basso tasso di riciclaggio e autostrade che verranno costruite attraverso aree protette o insediamenti urbani. Inoltre, con fondi UE vengono finanziati progetti di arginatura e sistemazione fluviale o di gestione delle acque, che paiono finalizzati piuttosto alla distruzione che non alla tutela degli ambienti acquatici e della loro biodiversità. Un elenco dei progetti è stata pubblicato su www.bankwatch.org/billions (en)
Fonte: www.foeeurope.org/press/2008/Feb25_EU_funds (en)
Seguici su

Icon_facebook  Icon_twitter